Risparmiare è possibile. Impara osservando le formiche
22 giugno 2017
Carmine Caso (74 articles)
Share

Risparmiare è possibile. Impara osservando le formiche

Come risparmiare? Sii parsimonioso e previdente, osserva la Natura e imparerai.

Sono cresciuto con l’idea che risparmiare fosse una cosa importante. I miei nonni e poi i miei genitori sono sempre stati dediti a tale pratica. I miei nonni, dovendo affrontare la guerra e le privazioni che essa portava, sapevano di dover fare di necessità virtù e risparmiare era per loro la cosa più logica. Per i miei genitori (sto parlando degli anni Cinquanta e Sessanta), la situazione – nonostante il conflitto fosse terminato da diverso tempo – non era migliorata di tanto ed era necessario farsi bastare quel poco che si aveva; l’idea del risparmio rimaneva quindi, ancora, una sana abitudine diffusa che padri e madri insegnavano ai figli.

Per tutti gli anni Settanta, Ottanta e Novanta (era il periodo del boom economico) l’italiano medio continuava a essere oculato e a risparmiare. Tutto è iniziato a cambiare dal 2000. Adesso il consumismo è parte integrante dell’economia e l’abuso delle risorse è una tendenza comune per tutti; l’oculatezza ha lasciato completamente il posto a nuove idee che con la globalizzazione e, attraverso il web, si sono diffuse in maniera capillare anche in Italia. Dagli Stati Uniti nasceva e si diffondeva l’idea del debito come qualcosa di positivo che inevitabilmente e inesorabilmente ha portato alla famosa crisi immobiliare del 2008, di cui si sentono ancora i sintomi.

risparmiare

Oggi per la stragrande maggioranza delle persone mettere da parte qualcosa sembra impossibile. Le cause vanno ricercate nel momento di ristagno dell’economia, nella diminuzione del potere d’acquisto e soprattutto nella perdita dell’abitudine a risparmiare una piccola parte e farsi bastare il resto. In quest’articolo non voglio soffermarmi sulle evoluzioni economiche ma su cosa significhi risparmio. La gran parte dei personal coach afferma che è necessario risparmiare una percentuale delle entrate se si vuole migliorare la propria situazione economica. Secondo questi esperti, avere da parte dei risparmi rende più sicuri e consente – se i soldi sono ben investiti – di accrescere il patrimonio.

Io credo che basti osservare la Natura per capire tanto della vita: molti animali accumulano tutto il necessario durante la primavera e l’estate per superare l’inverno. L’Orso e le formiche sono gli esempi più lampanti ma la cosa da notare è che per loro avviene tutto in modo naturale. Per loro non è un obbligo o un dovere. Questi animali seguono il ciclo vitale e le sue regole; in altre parole sanno che va fatto e basta! Per nessun motivo rinuncerebbero a questa pratica. In Natura non si abusa delle risorse e quello che la Terra dà è sufficiente. Gli animali conoscono i cicli, con i quali la Natura scandisce la loro vita, e agiscono in simbiosi con essi; per cui mettere da parte, come fanno le formiche, dà un significato alla loro vita.

risparmiare

Lo stesso vale per l’uomo; non bisogna sfruttare oltre il necessario le risorse; è altresì prioritario utilizzare quello che serve e mettere da parte l’eccedenza proprio. Non esistono mancanze, perché queste derivano da una cattiva interpretazione che facciamo della realtà; al contrario esistono i cambiamenti, le evoluzioni e, come per gli animali, anche per noi vige la regola del risparmio. Economizzare non può dare sicurezza a prescindere poiché quest’ultima, se deriva da fattori esterni, ci rende dipendenti e nemmeno si può considerare il risparmio solo come una possibilità per aumentare i propri introiti (cosa sicuramente importante) ma semplicemente bisogna vedere in questa pratica un fatto naturale e spontaneo che sicuramente può generare effetti positivi.

L’uomo è stato in grado di superare sfide incredibili e fronteggiare difficoltà inaspettate. Non dobbiamo aver paura del futuro ed essere pessimisti; è importante essere rispettosi di quello che si ha e grati. Oculatezza significa proprio rispettare quello che si ha… vuol dire dare il giusto valore a sé e a ciò che si possiede. Risparmiare, quindi, è prima di tutto un’azione di rispetto verso se stessi, verso il proprio lavoro e verso l’impegno profuso. Magari potreste incappare in qualche difficoltà, perché bisogna abituarsi a risparmiare (anche una piccolissima cifra basta) ma la volontà e la determinazione faranno la differenza e poi non dimentichiamoci che lo spirito umano è potente.

Carmine Caso

Carmine Caso

Carmine Caso è editore di Cultura & Culture. Dopo la maturità scientifica, si è laureato in Conservazione dei Beni Culturali al Suor Orsola Benincasa (Laurea Vecchio Ordinamento). Naturopata in formazione presso l'Istituto Riza. Ama il Cinema, l'Arte e la lettura. Su Cultura e Culture gestisce la rubrica/blog "Migliora la tua vita", uno spazio dedicato al miglioramento personale.

Commenti

Ancora nessun commento. Puoi essere il primo a commentare!

Scrivi un commento

Solo gli utenti registrati possono commentare.