Delusione d’amore, esiste un modo per superarla

@Fotolia@
@Fotolia

L’amore è l’essenza di tutto ciò che vediamo e percepiamo, è pura energia, è una condizione di grazia che ci consente di percepire l’ordine Divino o Universale delle cose.

Troppe, tante, persone affermano che l’amore autentico non esiste e perciò sperano di non cadere nella trappola di un sentimento che considerano nocivo, a causa di brutte esperienze sentimentali. Il punto è che spesso ciò che si prova non è vero amore, bensì una parvenza d’amore, più simile a un’illusione.

Ciò che spesso si percepisce verso qualcuno o qualcosa è infatuazione, cioè una fortissima attrazione che porta la persona che la prova a nutrire un’emozione unilaterale; a cogliere solo un aspetto di quell’individuo e a essere sbilanciato nei suoi confronti.

Il provare vero amore vuol dire essere equilibrati e predisposti a cogliere sia il bello, sia il brutto in tutte le cose e quindi anche in una relazione. In amore coesistono sempre due parti: l’appoggio e la sfida. I grandi maestri hanno sempre percepito questo dualismo e sapevano che la saggezza sta proprio nel comprendere che anche gli eventi più terribili nascondono delle benedizioni maggiori, mentre gli avvenimenti positivi hanno in sé una componente negativa. Perché succede di soffrire tanto a conclusione di una relazione ed esserne condizionati in futuro? In realtà abbiamo creato un’eccessiva aspettativa nei confronti di quella persona; in sintesi l’abbiamo enfatizzata a tal punto da aver annullato quella parte negativa che era presente in lei, ma che noi rifiutavamo di vedere. In questi casi, cioè quando siamo vittime di un simile sentimento, riceviamo in cambio l’emozione opposta al solo scopo di riequilibrare una situazione molto squilibrata.

A questo punto vi starete chiedendo in che modo dovete comportarvi con la persona che amate? Beh! Bisogna essere bilanciati e vedere in una situazione o in un individuo entrambi gli aspetti; solo così siamo meno inclini ad abbatterci nelle difficoltà e a esaltarci troppo davanti a delle possibilità. Quando ci si sposa, si giura di essere fedeli nella buona e nella cattiva sorte, di accettare entrambe le sfere dell’amato/a, e quindi promettiamo di amare l’altro/a nel senso più profondo del termine. Lo so che non è semplice da capire e da accettare, lo è a volte anche per me. Ma, nel momento in cui il quadro diviene chiaro, si osservano il mondo e le persone in un modo diverso. Secondo la splendida teoria del dottor John Demartini, l’amore e la luce sono la stessa cosa. La sua considerazione parte dall’idea che, come nel mondo subatomico due particelle cariche complementari (quelle dotate di massa uguale e opposta e di carica opposta come la materia e l’antimateria) s’incontrano e si annullano dando origine alla luce, alla stessa maniera nella coscienza umana quando due emozioni opposte, come l’euforia e la depressione, di uguale intensità s’incontrano vengono sintetizzate in un perfetto equilibrio dando origine all’amore. A volte si pensa che, aiutando e sostenendo un amico o un parente o la persona amata, le facciamo solo del bene, ma con molta probabilità la rendiamo debole e fragile, mentre alcune volte la mancanza di aiuto o comprensione e addirittura una sfida spingono quella persona a fare cose, che altrimenti non avrebbe mai pensato di realizzare, e quindi a diventare più forte.

Non è mia intenzione rendere tutto troppo semplice; le mie parole vogliono solo invitarvi a prendere in considerazione un diverso punto di vista. Il mio obiettivo in particolare è di farvi cogliere la perfezione che ci circonda e di farvi vivere nel presente e non in balia di rancori e odi passati o di paure future. Esistono solo l’Oggi e l’amore che ci circonda.

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Carmine Caso

Cambia Subito la Tua Vita con il Metodo Demartini® - Libro
L’Esperienza della Conquista: un rivoluzionario approccio alla trasformazione personale
€ 9.8

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Carmine Caso

Carmine Caso
Carmine Caso è editore di Cultura & Culture. Dopo la maturità scientifica, si è laureato in Conservazione dei Beni Culturali al Suor Orsola Benincasa (Laurea Vecchio Ordinamento). Naturopata in formazione presso l'Istituto Riza. Ama il Cinema, l'Arte e la lettura. Su Cultura e Culture gestisce la rubrica/blog "Migliora la tua vita", uno spazio dedicato al miglioramento personale.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI