The Dressmaker – Il diavolo è tornato: film quasi perfetto

The Dressmaker – Il diavolo è tornato è un film intrigante, crudele e pungente ma ciò che contraddistingue questa pellicola è l’inventiva che qui fa rima con invettiva, sì perché questo lungometraggio inveisce contro i luoghi comuni, accelerando il ritmo verso il finale per fare della protagonista (con il suo ingresso trionfale ricorda Amanda Presley ma in versione Dior e con un aspetto più addolcito) un’eroina degli anni Cinquanta che si ribella al bullismo e ai pregiudizi attraverso la creatività, unica arma contro le brutture di una società mediocre e piccolo-borghese. La macchina da presa si muove agile e conturbante in un ambiente ostile, quasi selvaggio e desolato, che rievoca i film western e in particolare il cinema di Quentin Tarantino. Il campo d’azione di The Dressmaker – Il diavolo è tornato è l’Australia e i dettagli non sono le pistole bensì bocche malvagie, dalle quali escono parole cattive. In realtà questo piccolo paesino, intriso di cattiveria, potrebbe essere ovunque, pure in una provincia dell’entroterra italiano.

the-dressmaker-il-diavolo-e-tornato-trailer-italiano-trama-trailer-recensione-film

The Dressmaker – Il diavolo è tornato è dunque un film che confonde un po’ e attrae lo spettatore senza però annoiarlo; questa pellicola mi piace e anche parecchio. Mi piace per l’originalità, per il glamour, per la fotografia eccellente e anticonvenzionale. Mi piace per la magistrale interpretazione di Kate Winslet che dona charme al suo personaggio, rendendolo unico e affascinante. L’attrice veste i panni di Tilly Dunnage che, dopo essere stata allontanata da Dungatar, quando era solo una bambina, a causa di un evento molto doloroso, ritorna a casa da sua madre, Molly, denominata la pazza e interpretata da un’imbruttita Judy Davis, perfettamente in parte tanto da riuscire a non essere offuscata dalla Winslet. La recitazione della Davis è priva di sbavature, così come anche la performance di Liam, il più piccolo dei fratelli Hemsworth, nel ruolo di Teddy, un uomo tanto comprensivo quanto macho.

The Dressmaker – Il diavolo è tornato è un film quasi perfetto. E in quel quasi c’è tutto! La regista, Jocelyn Moorhouse, si perde sul più bello, esagerando in alcuni momenti e pigiando fortemente il tasto dell’acceleratore tanto da far apparire tutto poco credibile e non per il messaggio femminista e… nemmeno per la vena di romanticismo. Il dramma c’è e non guasta il film, ciò che non lo rende perfetto è la tendenza all’esagerazione, un rischio che si corre quando si gioca troppo con la creatività e alla fine pur di non somigliare a nessuno si ottiene l’effetto contrario, creando un denso calderone stilistico. Peccato! Di seguito il trailer.

 

Commenti

commenti

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Autore dell'articolo: Maria Ianniciello

Maria Ianniciello
Fondatrice di Cultura & Culture. Giornalista, iscritta all'Ordine dei giornalisti della Campania. Naturopata in formazione presso l'Istituto Riza. Laureata in lettere con il massimo dei voti (vecchio ordinamento) presso la Seconda Università di Roma, lavora a tempo pieno da diversi anni nel giornalismo. Ha lavorato con quotidiani e televisioni dell'Irpinia e del Sannio: Valtelesinanews, Buongiorno Irpinia, Telenostra e Ottopagine. Ha collaborato con Paolo Filippi per il programma "Cordialmente" e con Radio Sì di Bruxelles. Dal dicembre 2010 al dicembre 2011 ha diretto la rivista a vocazione territoriale XD Magazine, che esce nelle province di Avellino e Benevento. A dicembre 2010 è uscito il suo primo romanzo "Conflitti" Tra il 2012 e il 2013 escono i primi due quaderni della serie: Le interviste di Maria Ianniciello. Il direttore di Cultura & Culture intervista Aldo Masullo e il fratello di Salvo D'Acquisto, Alessandro. Da gennaio 2016 è naturopata in formazione presso l'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica, presieduto da Raffaele Morelli. Su Cultura & Culture si occupa di benessere e naturopatia con un occhio sempre attento alla cultura. Pratica l'aromaterapia sia in gruppo che individualmente e fa consulti naturopatici.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI