Sergio Escobar in allarme per il Piccolo Teatro di Milano

theater_piccolo_teatro_di_milano_3_1202541598 Il Direttore del Piccolo Teatro di Milano, Sergio Escobar,  ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito all’appoggio che le  Istituzioni milanesi e lombarde hanno assicurato alla struttura in seguito ai mancati emendamenti al “Decreto Valore Cultura”, recentemente approvato dal Senato ed attualmente in attesa del vaglio della Camera, che potrebbe mettere seriamente a rischio l’efficienza gestionale nonché il consolidato ruolo e la reputazione artistica del Piccolo in Italia e nel mondo.

 In seguito all’inserimento della struttura negli elenchi Istat di soggetti di produzione culturale la sua attività sarebbe fortemente a rischio «a causa dell’indebito prelievo forzoso sui “consumi intermedi”, spiega Escobar, fatto peraltro insostenibile nell’oculato bilancio sempre a pareggio consuntivo, ma anche per le norme gestionali ed organizzative del tutto incompatibili con l’attività produttiva del Teatro». A dare man forte al direttore del teatro il Presidente della Regione Lombardia Maroni ed il Sindaco di Milano Pisapia, i quali hanno inviato una lettera all’attenzione del Presidente del Consiglio Enrico Letta e al Ministro dei Beni culturali e delle Attività culturali e del turismo Bray, in cui hanno chiesto loro di porre la massima attenzione alla questione in oggetto onde scongiurare un danno alla città di Milano, alla Lombardia e a tutto il Paese. Senza trascurare il “significativo ruolo che il Piccolo Teatro di Milano potrà giocare per il pieno successo di Expo 2015”. Nel ricordare che lo stesso Ministro Bray ha riconosciuto, in Senato, l’importanza di  istituti di cultura quali l’Accademia della Crusca, l’Accademia dei Lincei e il Piccolo Teatro di Milano Escobar ha convocato, inoltre, una riunione urgente con  CdA dei Soci Fondatori e Sostenitori per valutare eventuali ulteriori iniziative a tutela del Piccolo.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Raffaella Sbrescia

Raffaella Sbrescia
Raffaella Sbrescia è una giornalista iscritta all'ordine dei Giornalisti della Campania dal 2010 e blogger per il blog musicale "Ritratti di note". Dopo la laurea triennale in Lingue, culture e letterature dell'Europa e delle Americhe ha conseguito la laurea magistrale in Lingue e Comunicazione Interculturale in Area Euromediterranea presso l'Università degli Studi di Napoli l'Orientale con il massimo dei voti. Da sempre interessata al mondo della musica, dell'antropologia, dei viaggi e della letteratura, per Cultura & Culture è responsabile della sezione eventi e spettacoli.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI