A Roma la mostra Da Caravaggio a Bernini
13 aprile 2017
Redazione (4047 articles)
Share

A Roma la mostra Da Caravaggio a Bernini

Per comprendere gli intensi legami che si vennero a creare nel 1600 tra l’Italia e la Spagna, non vi basterà certo visitare la mostra Da Caravaggio a Bernini. Capolavori del Seicento italiano nelle Collezioni Reali di Spagna ma sarà un buon punto di partenza. Questi scambi nacquero a partire dal 1500 con Carlo V. Le opere confluirono gradualmente nei cospicui averi della corona di Spagna, oggi sotto tutela del Patrimonio Nacional.

La mostra Da Caravaggio a Bernini – che è organizzata da Italia e Spagna – offre una ricca panoramica sull’arte seicentesca con ben sessanta opere allestite presso le Scuderie del Quirinale dal 14 aprile 2017. In esposizione grandi capolavori, quali per esempio Salomè con la testa del Battista di Caravaggio, La tunica di Giuseppe di Diego Velázquez e Il crocifisso di Bernini. Spiccano tra gli altri inoltre Lot e le figlie di Guercino, La conversione di Saulo di Guido Ren e Giacobbe e il gregge di Labano di Ribera.

mostra Da Caravaggio a Bernini

Diego Velazquez, La Tunica di Giuseppe

Un patrimonio unico ed inestimabile, dunque. La mostra Da Caravaggio a Bernini è curata da Gonzalo Redín Michaus. Potete visitarla sino al 30 luglio 2017. L’esposizione, accompagnata da un catalogo edito da Skira, è aperta dalla domenica al giovedì, dalle 10 alle 20. Il venerdì e il sabato l’ingresso è dalle 10 alle 22.30. Per informazioni aggiuntive telefonare allo 06.39967500  oppure visitare il sito internet www.scuderiequirinale.it. Il biglietto costa 12 euro (intero) e 9,50 euro il ridotto. La mostra è stata inaugurata oggi, 13 aprile, dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e dal Presidente della Camera dei Deputati di Spagna, Ana Pastor Julián.

 

Redazione

Redazione

Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Commenti

Ancora nessun commento. Puoi essere il primo a commentare!

Scrivi un commento

Solo gli utenti registrati possono commentare.