L’isola dei famosi 2016, verso la prima puntata

Un momento della congerenza stampa
Un momento della conferenza stampa

L’isola dei famosi 2016: grande attesa per la prima puntata, ecco le novità
Chi vi viene in mente quando pensate a dei naufraghi su un’isola deserta? Il Tom Hanks di “Cast Away” o la coppia Mariangela Melato e Giancarlo Giannini di “Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto”? Se per il film della Wertmüller eravamo nel mar Mediterraneo, per la seconda edizione, targata Mediaset, de L’isola dei famosi 2016 siamo nelle Honduras. Dopo il boom di ascolti dell’anno scorso, con uno share del 32 per cento durante l’ultima puntata e punte di 8 milioni di spettatori, il team torna più agguerrito che mai con moltissime novità a partire dal suo sdoppiarsi in due. La Playa Desnuda diventa, infatti, la Isla Desnuda pronta ad accogliere tre uomini e tre donne tutti in super forma, da Patricia Contreras (attrice e modella) a Gracia de Torres (modella), passando per la showgirl Paola Caruso, dall’imprenditore Matteo Cambi al pugile Giacobbe Fragomeni e all’attore Andrea Preti. Alimentando il meccanismo del gioco e nella prospettiva del rinnovamento, i “precari desnudos” saranno supercompetitivi perché dovranno conquistare le grazie dei naufraghi dell’isola principale, quella a Cajo Paloma, che li valuteranno tramite video. Mercedesz Henger, Simona Ventura, Alessia Reato, Marina Fiordaliso, Claudia Galanti, Jonas Berami, Stefano Orfei, Aristide Malnati, Marco Carta ed Enzo Salvi «sono, per dirla alla Zalone, i concorrenti col posto fisso», ha dichiarato la padrona di casa, Alessia Marcuzzi, durante la conferenza stampa di presentazione. Certo nessuno può scampare all’eliminazione, in fondo il reality gioca sulla dinamica della sopravvivenza. Chissà se arriveremo all’homo homini lupus, ma senza dubbio è una lotta viste le condizioni disagiate in cui sono “costretti”. A renderle ancor più tali c’è un altro escamotage inventato dagli autori di Magnolia: due concorrenti, che saranno svelati solo nel corso della prima puntata, saranno messi ancora più alla prova ritrovandosi su una zattera. Non poteva mancare anche quest’anno il duo Mara Venier-Anfonso Signorini, pronti a portar brio anche in conferenza con la “zia Mara” che ha sottolineato come, nelle passate edizioni, «ci siano stati rapporti sessuali tra i partecipanti», ma ovviamente si dice il peccato e non il peccatore.

Mara Venier e Alfonso Signorini
Mara Venier e Alfonso Signorini

Ma qual è il punto di forza de L’isola dei famosi 2016? Come mai continua ad attrarre così tanto pubblico? «È un programma che riserva tante sorprese perché anche quei personaggi che non conosciamo direttamente li scopriamo proprio grazie a quest’esperienza», ha sottolineato la Venier. Le ha fatto eco la Marcuzzi, ponendo l’accento su un elemento che ha permesso al reality di prender piede: «Tutti loro sono messi a nudo. Il pubblico vuole vedere come siamo noi al naturale». Al di là di chi sarà presso la Isla Desnuda e che questa volta non avrà neanche il cordino, doversi arrangiare in situazioni estreme fa emergere caratteristiche – nel bene e nel male – profondamente umane. L’idolo di turno delle teenagers sarà visto così con altri occhi. Per chiudere in bellezza la carrellata delle novità de L’isola dei famosi 2016 arriva Piero Chiambretti, il quale condurrà da martedì 15 marzo, in seconda serata, un post isola. La sua trasmissione arriverà, infatti, il giorno dopo la puntata. Solo per questa settimana si andrà in onda di mercoledì, debuttando il 9, ma si proseguirà il lunedì. «Voglio dare più peso alla mia leggerezza», ha detto il conduttore con la sua solita ironia. «L’isola dei famosi stimola il sadomasochismo di chi lo fa e di chi lo vede. Io condurrò un po’ il controcanto, che nasce dalle ceneri della puntata di turno per diventare merce fresca per il martedì. Io la definisco un po’ una Sardegna fuori stagione perché ci sono gli stessi vip che vogliono farsi vedere. Dopo il passaggio da Alessia, arriverà in esclusiva l’isolano eliminato e, forte del lavoro di squadra, avremo anche un collegamento con tutti i naufraghi.

isola-dei-famosi
Alvin e Alessia Marcuzzi

L’isola dei famosi è un programma che fa parte della storia della televisione, vi hanno preso parte più di centottanta famosi e alcuni di loro verranno in trasmissione non per raccontare l’esperienza sull’isola, ma gli effetti collaterali post avventura», ha continuato. Innegabilmente, se si esce dalla finzione, le prime immagini che associamo pensando al naufragio sono quelle reali dei tg o del documentario “Fuocoammare” di Gianfranco Rosi (premiato con l’Orso d’Oro a Berlino). A tal proposito Giancarlo Scheri, direttore di Canale 5, ha messo ancor più in rilievo che si tratta di «un grande gioco per intrattenere, nulla a che vedere con quello che accade nei nostri mari. Non vogliamo mancare di rispetto a nessuno». Si sente che la rete generalista crede molto in questo programma così come nella collaborazione in team e forse è anche per questa ragione che ha a cuore la comunicazione a 36 gradi, dall’app gratuita Mediaset al profilo twitter, facebook e instagram compreso il televoto gratuito. Da testata culturale online quale siamo, ci colpisce notare come si abbia un occhio di riguardo per la rete. Qui si va ben oltre l’idea di sito ufficiale. Alvin, infatti, sarà l’inviato anche dell’isola digital e documenterà con video-selfie la sua quotidianità. In più, cavalcando l’onda del politicamente scorretto e di domande peperine, sappiate che ci sarà posto anche per quelle. Potrete interagire con i concorrenti con le videochat e non potranno esimersi dal rispondervi. Non resta che dar appuntamento alla prima puntata de L’isola dei famosi, il 9 marzo 2016, per scoprire i nomi di chi dovrà resistere sulla zattera e iniziare a conoscere più da vicino i naufraghi. «Giocatevi bene questa carta», questo l’augurio della Venier che rilanciamo a tutti loro.

 

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Maria Lucia Tangorra

Nata a Conversano (Ba) nel 1987, da alcuni anni si è trasferita a Milano per coltivare la passione per cinema, teatro e giornalismo col desiderio di farne un lavoro. Free-lance, critico e corrispondente dai festival per web magazine di cinema e teatro; ha realizzato anche reportage e approfondimenti di spettacoli tra cui “Invidiatemi come io ho invidiato voi” di T. Granata e “Un giorno torneranno” ideato e interpretato da S. Pernarella. Si è appassionata al cinema e al teatro vedendo recitare gli attori forgiati dal maestro Orazio Costa Giovangigli e da lì ha cercato di conoscere i diversi modi di fare e vivere il teatro e il cinema (senza assolutamente disdegnare alcuni lavori televisivi di qualità). Quando ha sentito sul palco queste parole: «Sai cosa vuol dire vivere in un sogno? Ciò che tu non sei, sei: e, ogni notte, lo frequenti» (dal testo teatrale “Orgia” di P. P. Pasolini) ha pensato che questo accade quando ci si immerge nel buio della scatola magica e della sala cinematografica. Grazie a questo lavoro fatto anche di incontri umani, non solo professionali, pensa che senza il teatro e il cinema il respiro sulla vita sarebbe diverso perciò, nonostante tutto e tutti, crede che di cultura e arte si possa vivere e che le passioni possano trasformarsi in una professione.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI