In arrivo la giornata dedicata al mondo vegetale

Fascination of plants dayQual è il ruolo delle specie vegetali nel settore agro-alimentare, farmaceutico, energetico, ambientale e bio-economico? Per rispondere a questa e ad altre domande e per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della bellezza e del valore del mondo vegetale torna anche quest’anno il “Fascination of Plants Day”, l’evento internazionale fissato per sabato 18 maggio. In occasione di questa giornata saranno numerose le iniziative didattico-divulgative promosse dal Cnr in diverse località della penisola, tra cui Milano, Torino, Roma e Bari.

L’iniziativa, alla seconda edizione, coinvolge attualmente 56 Paesi tra Europa, Asia, Africa, Nord America e Australia e vede la partecipazione di oltre 400 tra istituzioni scientifiche, di ricerca ed università, che per l’occasione apriranno al pubblico laboratori, serre sperimentali, orti botanici e musei.

Tra i protagonisti italiani della manifestazione spicca il Dipartimento di scienze bio-agroalimentari del Consiglio nazionale delle ricerche (Disba-Cnr), il quale promuove in concomitanza con l’iniziativa una serie di mostre, visite guidate, laboratori aperti attraverso gli Istituti di biologia e biotecnologia agraria, di genetica vegetale, di virologia vegetale, per la protezione delle piante e per le macchine agricole e movimento terra.

«Oltre ad essere all’origine di tutti gli alimenti che consumiamo – spiega Alessandro Vitale dell’Ibba-Cnr di Milano – le piante sono una fonte essenziale di materie prime e costituiscono una componente fondamentale del paesaggio e degli ecosistemi acquatici e terrestri. Nei prossimi anni l’agricoltura e le piante giocheranno un ruolo fondamentale per un nuovo modo di produrre, basato su risorse rinnovabili e processi ecologicamente sostenibili». «Con Fascination of Plants Day 2013 – interviene Francesco Loreto, direttore Disba-Cnr – ci auguriamo di alimentare il dialogo fra ricercatori e cittadini, e far conoscere concretamente in cosa consiste la ricerca nel settore della biologia vegetale, ciò che si sta facendo per aumentare la produzione e la qualità dei prodotti vegetali non solo per l’alimentazione, ma anche per gli usi industriali, farmaceutici, energetici e ambientali».

Anche se la giornata è in programma per sabato, non mancano le anteprime, con tutta una serie di iniziative che si susseguiranno nei giorni che precedono il 18. Si parte, infatti, oggi con la prova pratica “Impolliniamo!”, il laboratorio “Le mani in pasta” e la mostra “Piante in scatola”, tutti in programma a Milano. Anche Torino dà il via agli eventi e lo fa con il percorso espositivo e interattivo “La salute e l’aspetto delle piante: l’azione della natura e dell’uomo”, mentre a Bari si terrà “Storie di piante e uomini: tra agricoltura e biodiversità”, in cui i partecipanti potranno assistere all’estrazione di Dna dalla frutta. Venerdì 17 maggio, presso l’Aula Marconi del Cnr (Roma, piazzale Aldo Moro 7, ore 9,30–12,00) sarà la volta, invece, di un incontro dal titolo “Il fascino delle piante e il futuro del pianeta”, organizzato dal Disba-Cnr e al quale parteciperanno Martin Kater, coordinatore nazionale del Fopd, Francesco Loreto, direttore del Dipartimento, e Paolo Costantino dell’Università di Roma Sapienza.

Commenti

commenti

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI