Di tutto un po',  Libri: recensioni & interviste

IL NUOVO SOGNO ARABO

Sono trascorsi quasi due anni dalla prima sollevazione in Tunisia che ha dato il via alla “primavera araba”, innescando una serie di avvenimenti per certi versi imprevedibili: le rivoluzioni dei giovani, la caduta di leader che sembravano eterni, le prime elezioni, lo scontro fra le due anime dell’Islam. In alcune situazione la transizione alla democrazia sembra consolidarsi, in altre invece sembra andare incontro a un precoce autunno. Quel che è certo è che una nuova generazione si è affacciata sulla ribalta della storia, una generazione che sa oramai che il cambiamento è possibile.

Nel libro “Il nuovo sogno arabo” di Lapo Pistelli, edito da Feltrinelli, è il primo affresco organico a guidare il lettore alla scoperta del nuovo sogno arabo. Quali sono state le cause profonde delle sommosse? Perché non ce ne siamo accorti prima? Perché stavolta il sollevamento popolare ha funzionato? Che cosa rende simili e che cosa diverse le condizioni del Maghreb, del Mashreq e del Golfo? Islam e democrazia sono infine compatibili? Come sono cambiati gli equilibri geopolitici in Medio Oriente? L’antica questione israelo-palestinese può trarne giovamento e impulso? E come cambia infine la politica estera degli Stati Uniti, dell’Europa, della Russia, della Cina, dell’Iran dopo questi cambiamenti?

L’AUTORE

Lapo Pistelli (Firenze 1964), deputato, è Responsabile degli affari esteri e relazioni internazionali del Partito democratico. Ha insegnato Comunicazione politica all’Università di Firenze e Politica estera italiana e altri corsi al Bing Overseas Studies Program della Stanford University a Firenze. Collabora con una serie di think tank progressisti come Policy Network a Londra, il Center for American Progress e Brookings Institution a Washington, la Fondation IDEAS a Madrid, lo European Council on Foreign Relations. In Italia, è membro dello IAI (Istituto affari internazionali) e del CeSPI (Centro studi politici pnternazionali), membro del Board of Editors di East (European and Asian Strategies), membro del consiglio direttivo della Fondazione Italianieuropei. Scrive di politica internazionale per i quotidiani “Europa” e “Unità”, ha collaborato con “Limes” e “Aspenia”. Ha pubblicato con Fazi editore Semestre nero. Berlusconi e la politica estera, 2004; e America take away. Quanta America è entrata in Italia, quanta ne potrebbe arrivare, 2006.

 

close

Salve, sono Maria Ianniciello. Grazie per aver letto l'articolo. Se ti è piaciuto il sito e il pezzo, iscriviti alla mia newsletter settimanale. Riceverai ogni lunedi una mail con gli articoli e i nuovi episodi del podcast, contenuti inediti, buoni sconto su libri e tanto altro!

Commenti

commenti

Salve, mi chiamo Maria Ianniciello. Cultura & Culture è un blog indipendente. Redigere articoli ed editare podcast di qualità richiede tempo e concentrazione. DONA ORA affinché io possa creare contenuti migliori. Grazie mille!

Per collaborazioni e proposte commerciali contattare: mariaianniciello@culturaeculture.it

Lascia un commento

shares