I dieci migliori concerti di giugno 2015

migliori-concerti-giugno-2015La stagione musicale non sempre coincide con quella climatica. In musica il mese di giugno ha sempre rappresentato l’arrivo dei grandi concerti estivi. E non importa se per l’inizio ufficiale dell’estate dovremo attendere domenica 21, i live, quelli veri, quelli che aspettiamo da un anno intero si apriranno prima, regalandoci ore di puro godimento ed estasi.

Selezionare i 10 migliori concerti di giugno 2015, stavolta, è stata una vera e propria impresa. E ve lo diciamo in anticipo: è un’impresa che abbiamo perso. Abbiamo escluso a malincuore eventi a cui riteniamo valga la pena assistere. Ma purtroppo quando l’offerta è tanta e di qualità, occorre prendere una decisione, non perché alcuni concerti siano meglio di altri, ma più che altro perché il nostro portafoglio ne uscirebbe massacrato. Eccoveli dunque, i migliori concerti di giugno.

MetallicaL’estate musicale si apre col botto, un botto vero, rumoroso, intenso, heavy metal. A inaugurare la stagione arrivano infatti i Metallica che dopo il sold out dell’anno scorso a Roma, tornano ad esibirsi in Italia. Cambia la cornice (quest’anno la band di Hetfield si esibirà il 2 giugno al Postepay Milano Summer Festival), ma sarà di nuovo Sonisphere, un evento che è ormai diventato una garanzia. I Four Horseman confermano l’intenzione di voler far impazzire i fan italiani regalando loro, oltre alle canzoni del nuovo album, le hit che li hanno portati a diventare uno dei gruppi più influenti del trash metal mondiale: in una sola serata si potranno ascoltare pezzi come Enter Sandman, Master of Puppets, Fade to Black, The Unforgiven. Special Guest saranno i Faith No More che, a pochi giorni dall’uscita di “Sol Invictus” arriveranno ad Assago per presentare il loro nuovo album.  Opening act Meshuggah, i francesi Gojira, We Are Harlot.

Ma il Postepay Milano Summer Festival non finisce qui. Gli amanti del metal (stavolta nella versione Nu) non avranno tempo di tirare il fiato perché il giorno dopo, 3 giugno, nell’area esterna del Mediolanum Forum di Assago arriveranno gli Incubus, per un’unica imperdibile data italiana.

vasco-rossiDall’America si passa all’Italia, perché anche quest’anno arriva il Komandante. Dopo i sette concerti record della scorsa estate, l’unica vera rockstar nostrana torna con il suo Live Kom 2015, riproponendoci il tour più hard della sua lunga carriera. Vasco Rossi non ce la fa a restare in disparte, non è nella sua natura e anche quest’anno proverà a sfidare i big internazionali per accaparrarsi la palma di “miglior concerto dell’estate”. Nel 2014 i numeri ottenuti sono stati da Guinness: quasi 400mila spettatori, 26 milioni di dollari di incassi, secondo posto nell’Hot Tours Billboard, dietro a degli “sconosciuti” che si chiamano Rolling Stones, un successo incredibile quando tutti lo davano già per finito. Ma Vasco non finisce, mai pago e mai domo a giugno ci proporrà ben dieci date: Bari (6/7 giugno), Firenze (12/13 giugno), Milano (17/18 giugno), Bologna 22/23 giugno) e Torino (27/28 giugno).

Sempre Milano, ma stavolta al Fabrique, si terrà il primo dei cinque concerti italiani di Mika, previsto per il prossimo 10 giugno. Il cantante libanese, idolo di X Factor, è tornato con il singolo Good Guys, in attesa dell’uscita dell’album No place in Heaven, (15 giugno), un brano trascinante, energico, che pone in risalto la sua grande, grandissima voce.

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Tornando in Italia, quest’estate segna il grande ritorno dei Verdena. La band guidata dai fratelli Ferrari, in attesa dell’uscita di Endkadenz Vol.2 prevista per agosto, girerà la penisola con l’Endkadenz Vol.1 Tour 2015, facendo ascoltare ai fan che li attendevano ormai da quattro anni, i brani dell’ultimo, omonimo, album pubblicato a gennaio. Un disco forte, selvaggio, colmo di idiosincrasie sonore e contraddizioni, talmente anticonvenzionale da confermare per l’ennesima volta quanto questi quattro ragazzi siano importanti per il rock italiano. Due le date di giugno: il 12 a Milano (Estathé Market Sound) e il
13 a Padova (Parcheggio Nord Stadio Euganeo – Sherwood Festival).

Milano quest’anno ha deciso di diventare la capitale del metal e allora dopo Metallica e Incubus ci spostiamo all’Alcatraz, che il 17 giugno ospiterà l’unica data italiana di Marilyn Manson. Ladies and gentleman preparatevi ad assistere allo show del Reverendo che arriverà da noi per presentare il nuovo, incredibile, album The Pale Emperor. E se volete un consiglio, non perdetevelo perché questo disco è un capolavoro, composto da 10 brani egregi e di qualità, che durante il live saranno intervallati dalle canzoni simbolo dell’unica, vera Antichrist Superstar.

Abbassiamo il volume e ci spostiamo a Trieste che il prossimo 23 giugno, a Piazza Unità d’Italia, ospiterà una delle voci più belle della musica internazionale. Stiamo parlando di Paolo Nutini che anche quest’anno ha deciso di non farsi mancare un viaggetto in Italia per deliziarci con il suo timbro tanto unico quanto profondo e ipnotico.

Dalle atmosfere dolci e intense del cantante scozzese facciamo un salto verso l’energia pura, l’adrenalina, il divertimento di una delle colonne sonore della vita di noi italiani. Jovanotti torna a farci ballare con il suo “Lorenzo negli Stadi 2015”, 26 anni dopo il suo debutto sulla scena musicale nostrana. Oggi il ragazzetto con il cappellino Boy ha lasciato il posto a un artista maturo che all’interno del suo nuovo album, Lorenzo 2015 cc, è riuscito a esprimere tutte le sue anime: quella romantica, quella divertente, quella capace di lanciare messaggi forti e importanti che arrivano al destinatario come pugni nello stomaco. Il tour partirà da Ancona, il 20 giugno; poi le tre date milanesi (25, 26, 27 giugno) e Padova (30 giugno).

Tiziano-FerroDopo la splendida performance alla finalissima di The Voice of Italy, Tiziano Ferro torna ad esibirsi live nel suo “Lo Stadio tour” che parte da Torino il 20 giugno per poi proseguire a Firenze il 23 giugno. Concludono il mese (ma non il tour) le due date romane il 26 e il 27 giugno. Il tour trae il nome dall’ultimo singolo pubblicato dal cantante romano, una canzone scritta anni fa, “all’alba del primo concerto allo Stadio Olimpico”, tenuta nel cassetto per anni e resuscitata oggi per celebrare l’approdo sui palcoscenici grandi, quelli che contano davvero.

Questi concerti non vi piacciono? Allora, oltre ai migliori dieci concerti di giugno 2015, ve ne segnaliamo altri due.

Il 23 giugno, al Rock in Roma, arriverà invece uno dei chitarristi che ha fatto la storia del rock. Accompagnato da Myles Kennedy and The Conspirators, Slash sbarcherà di nuovo nella Capitale cercando, se ce ne fosse bisogno, di mostrare ai fan italiani chi era la vera anima dei Guns’N’Roses. Un concerto nel quale l’icona del rock proporrà i brani più recenti impreziositi dall’egregia voce di Myles Kennedy, ma anche quelle canzoni che hanno permesso ai Guns di diventare uno dei punti cardine del rock mondiale. Preparatevi dunque a godervi il suono carnale proveniente dalla sua Gibson e a ballare sull’intro di Sweet Child of mine, perché anche se gli anni passano, le dita di Slash rimangono più calde che mai.

Il mese di giugno si chiuderà con uno dei gruppi più attesi dell’estate: i Mumford and Sons. I quattro polistrumentisti inglesi proporranno i brani tratti dall’ultimo album Wilder Mind, un’opera che segna un cambiamento importante nella produzione di una band che dell’indie folk aveva fatto il suo marchio di fabbrica. Dalle vecchie sonorità si passa al rock, a suoni più duri e ad un nuovo approccio alla scrittura. Un album che ha fatto storcere il naso a molti dei loro fan, ma che sicuramente va ascoltato dal vivo, tenendo conto delle grandissime capacità musicali di questa band. Due le date a giugno: il 29 all’Arena di Verona e il 30 giugno al Rock in Roma. Inoltre, provate a dare un’occhiata a cosa vi propongono Bob Dylan, Maroon 5, David Guetta, Kiss, Meghan Trainor, Manu Chao, OneRepublic, Van Morrison, Patti Smith, Slipknot, PetShopBoys, e Dream Theater. Che l’estate musicale italiana abbia inizio.

Vittoria Patanè

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Vittoria Patanè

Vittoria Patanè
Vittoria Patané nasce a Catania il 10 settembre del 1986. Dopo aver conseguito la laurea triennale in "Lingue e Culture europee ed extraeuropee" nella sua città, si trasferisce a Roma, dove ha conseguito la laurea magistrale in "Giornalismo ed editoria". Appassionata da sempre di musica e letteratura, collabora con diverse testate online occupandosi anche di politica ed economia internazionali. Nel tempo libero gira la Capitale in cerca di concerti ed eventi musicali di ogni tipo.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI