A ROMA OGGI SI RICORDA LA SHOAH

©noel moore – Fotolia.com

Memoria e speranza: questo il titolo dell’evento che si svolge oggi pomeriggio, a partire dalle 15, e che è stato organizzato dal Rotary Club di Prati presso il Cnr di Roma. Il convegno  rientra nel calendario delle manifestazioni organizzate nel corso della settimana della memoria. In particolare l’iniziativa, proposta da Renato Spizzichino, past president Rotary Club (RC) Roma Prati, si colloca nell’ambito del programma delle attività di servizio rotariano presentato da Maria Rosaria Valensise, presidente del RC Roma Prati, Distretto 2080 del Rotay International per l’anno 2012/2013, avente come tematica “I Diritti Umani per la pace nel mondo”. Ai saluti di Maria Rosaria Valensise, di Silvio Piccioni, governatore del Distretto 2080 Rotary International, di Gianni Letta, già sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, di Luigi Nicolais, presidente del Cnr, di Riccardo Pacifici, presidente delle Comunità Ebraiche di Roma, e di Renato Spizzichino segue un minuto di assoluto silenzio, dedicato alle vittime della barbarie nazista, ma anche alle vittime della barbarie umana in generale, ancora purtroppo numerose in un mondo che dichiara di camminare verso la civiltà e il progresso. Le relazioni riprendono per sottolineare, con la presentazione di una importante iniziativa, il Progetto Talmud, che simbolicamente rappresenta la speranza nella difesa dei diritti umani e un invito a realizzare quella pace vera fondata sul rispetto dell’individuo e delle popolazioni, della libertà di vivere la propria religione come la propria cultura e le proprie tradizioni. L’iniziativa, fortemente sostenuta nel 2011 dalla presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Ministero della Ricerca d’accordo con l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e con il Collegio Rabbinico Italiano, è stata affidata al Consiglio Nazionale delle Ricerche. La traduzione in lingua italiana del Talmud babilonese, al di là della realizzazione editoriale, è una significativa rappresentazione del dovere, per tutti i cittadini italiani, di approfondire la conoscenza delle opere che hanno costruito il cammino della civiltà, ma anche del diritto, per gli italiani di religione ebraica, di accedere ai testi basilari della propria religione con gli strumenti più adeguati. Tra i relatori figurano personalità di spicco della Comunità ebraica e del mondo scientifico, tra i quali il presidente del Collegio Rabbinico italiano, Riccardo di Segni, il professore ordinario di Istituzioni di diritto pubblico comparato ed europeo all’Università “Sapienza di Roma“, Mario Patrono, e il direttore del Consorzio progetto traduzione talmud babilonese, Clelia Piperno, solo per citarne alcuni.

Il convegno ha ricevuto l’adesione del Presidente della Repubblica, il patrocinio del Distretto 2080 del Rotary International e del Cnr.

 

 

 

Commenti

commenti

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI