Non solo film

I am Anna Magnani

@Biodpi
@Biodpi

Combattiva, forte e tenace, Anna Magnani è e dovrebbe essere un modello per le donne di oggi. La diva del Cinema, che ha contribuito a rendere ancor più grande le pellicole del Neorealismo Italiano, è conosciuta in tutto il mondo grazie alle sue magistrali interpretazioni. Scelta da grandi registi, come Rossellini, Fellini, De Sica, Totò, Luchino Visconti e Pier Paolo Pasolini, si dice che nel 1961 Jurij Gagarin, prima di compiere il giro della Terra, salutò la fraternità degli uomini, il mondo dell’Arte e Anna Magnani, che è anche una delle poche personalità italiane ad avere una stella nella prestigiosa Hollywood Walk of Fame. La Magnani è diventata sempre più celebre anche per l’Oscar ricevuto, come migliore attrice protagonista, per Serafina Delle Rose, personaggio de “La rosa tatuata”, film del 1955 con Burt Lancaster e diretto da Daniel Mann.

Nella foto Biodpi
Nella foto Biodpi

Il MoMA di New York nel 2002 le ha dedicato una mostra, ma molte sono le iniziative che vengono organizzate in suo onore. A Roma il 26 settembre alle 19 in occasione dei 40 anni della sua morte, alla Casa del Cinema di Villa Borghese si terrà un evento, nel corso del quale sarà inaugurata la mostra “I am Anna Magnani” di Biodpi, al secolo Fabio Della Ratta, e prodotta da 21 Grammi. A fine serata sarà proiettato il documentario “Donne nel Mito: Anna Magnani a Hollywood”, realizzato da Marco Spagnoli. Il filmato, che è una produzione di DIVA Universal (SKY – Canale 128), è stato presentato alla 70. Mostra del Cinema di Venezia. Al centro del documentario- che andrà in onda su Sky Canale 128, il 26 settembre alle 21.50 e il 29 settembre alle 16.10- la fama internazionale della Magnani e la sua amicizia con il commediografo Tennessee Williams. La mostra- che si chiude il 29 settembre ed è visitabile dalle 15 alle 19- è anche essa un omaggio a Nannarella, come la chiamavo i suoi fan. Il percorso comprende una serie di ritratti realizzati dall’artista casertano Biodpi, che esaltano la figura dell’attrice, e termina con un’immagine del film “Roma” di Federico Fellini, con il quale la Magnani si è congedata dalle scene.

Il 26 settembre la rassegna sarà inaugurata dal sindaco di Roma, Ignazio Marino, e dall’Assessore alla Cultura, Flavia Barca. Fra le personalità presenti anche la nipote dell’attrice Olivia Magnani, il regista Marco Spagnoli, Giancarlo Giannini, Caterina D’Amico, direttore della Casa del Cinema, e Massimo Ranieri.

Commenti

commenti

Maria Ianniciello

Mi chiamo Maria Ianniciello (o meglio Maria Carmela Ianniciello). Carmela spesso lo perdo per strada. Ho una laurea in Lettere e sono giornalista dal 2007 (sono iscritta nell'elenco dei pubblicisti). Dopo una lunga gavetta giornalistica in televisioni e giornali irpini sia online che affline, curo dal 2008 il portale www.culturaeculture.it, da me fondato. In Cultura & Culture dal 2012 al 2018 ho coordinato redattori da ogni angolo d'Italia e mi sono occupata di cinema, libri, lifesyle, attulità e benessere. E` stata una grande esprienza umana e professionale. Poi una piccola pausa e la ripresa delle pubblicazioni il 19 agosto 2019. A gennaio 2016 mi sono iscritta alla Scuola di Naturopatia dell'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica diplomandomi nel dicembre 2018. Da aprile a giugno ho frequentato il Master in Psicosomatica sempre presso l'Istituto Riza. Nel frattempo ho avuto un bambino di nome Emanuele. Sono sposata con Carmine e amo la mia famiglia per la quale farei follie. Come farei follie per questo lavoro (il giornalismo intendo) che adoro. La Scuola di Naturopatia mi ha permesso di ritrovare me stessa, i miei tempi, la mia vita. Mi ha fatto scoprire il dono della maternità e della femminilità. Oggi sono una persona più completa e più equilibrata. Ma sempre in costante evoluzione. Oggi mi dedico come giornalista ai libri e al cinema in Cultura & Culture e sul mio canale YouTube (Marica Movie and Books). Curo la rubrica Bimbi al cinema sul blog Ricomincio da quattro di Adriana Fusè.

Lascia un commento

shares