Non solo film

Bombshell: trama e recensione. Il film è su Amazon Video

Guardando Bombshell – La voce dello scandalo, il nuovo film di Amazon Video, mi viene in mente un filmato che gira su Whatapp in questi giorni. Si tratta di un video comico che si prefigge l’obiettivo di farci ridere ironizzando sulla quarantena e sul mantenimento della distanza di sicurezza tra coniugi. Al centro c’è una coppia slava o russa non più giovane e sciatta. Lui si avvicina con intenti espliciti, lei lo respinge perché vuole mantenere la distanza di sicurezza, ma quando il marito prende i soldi la situazione cambia ed è la moglie che cerca il contatto. E` un video che vuole divertirci eppure mi ha fatto riflettere confermando che nel substrato di quella comicità ci sono molti degli stereotipi di genere che abbiamo accettato come verità assolute. Di seguito la trama e la recensione di Bombshell.

Bombshell trama

Amazon Video, Bombshell: trama e recensione del film

Bombshell parla di sesso e potere facendomi più volte venire la nausea, perché nella pellicola si descrive, con audacia, lo scandalo che vide coinvolto Roger Ailes, capo della Fox News poco prima delle elezioni di Donald Trump.

Il boss fu accusato di molestie sessuali da un gruppo di conduttrici e giornaliste che rischiarono di essere trasformate da vittime a colpevoli. Questa è una pratica comune. Una persona denuncia e poi il sistema – che intende mantenere lo status quo e dunque i suoi privilegi – fa di tutto per osteggiare la vittima. Accade anche in Italia, uno dei Paesi occidentali più conservatori in fatto di diritti delle donne. Lo conferma il fatto che fino al 1996 lo stupro era considerato un crimine contro la morale e non contro la persona. Inoltre basti pensare che solo nel 1981 sono state abrogate le leggi contro il diritto d’onore e contro il matrimonio riparatore. Le donne erano merce nelle mani del patriarcato. E questa mentalità aleggia ancora nelle nostre azioni e modi di fare.

Bombshell alza così il velo di maya dando movimento alla storia e sbattendoci in faccia una verità amara: alcuni uomini hanno usato e usano il potere per ottenere piaceri sessuali, ricattando spesso ragazze che hanno l’unica colpa di volere un lavoro.

Bolbshell trama

Trovi il film qui

La solidarietà tra donne è rara ma possibile

Bombshell – La voce dello scandalo ci dice inoltre che la solidarietà tra donne è rara e che queste ultime sono le prime, talvolta, a tenere in piedi una astrusa convinzione. La teoria è questa: se un uomo ci prova è perché la donna se l’è cercata. «Dopotutto si può sempre fare un passo indietro. Se ci stai è perché sei una ‘facile’», si dice tra le righe. Niente di più sbagliato, perché con queste parole si giustifica e si legittima l’oppressore e il suo reato. Sì, perché chiedere piaceri sessuali per dare lavoro o agevolare le carriere è un crimine che deve essere denunciato.

La macchina da presa di Jay Roach è dunque spietata e convincente nel raccontarci questo stato delle cose. Ci mette con le spalle al muro e ci addentra nelle tonalità blu notte del mondo della comunicazione. Lo fa in maniera encomiabile avvalendosi di un ottimo cast, con delle grandi attrici come   Nicole Kidman, Charlize Theron e Margot Robbie. Bombshell – La voce dello scandalo è un film da non perdere. Lo trovate su Amazon Video.

close

Salve, sono Maria Ianniciello. Grazie per aver letto l'articolo. Se ti è piaciuto il sito e il pezzo, iscriviti alla mia newsletter settimanale. Riceverai ogni lunedi una mail con gli articoli e i nuovi episodi del podcast, contenuti inediti, buoni sconto su libri e tanto altro!

Commenti

commenti

Salve, mi chiamo Maria Ianniciello. Cultura & Culture è un blog indipendente. Redigere articoli ed editare podcast di qualità richiede tempo e concentrazione. DONA ORA affinché io possa creare contenuti migliori. Grazie mille!

Maria Ianniciello

Mi chiamo Maria Ianniciello (o meglio Maria Carmela Ianniciello). Carmela spesso lo perdo per strada. Ho una laurea in Lettere e sono giornalista dal 2007 (sono iscritta nell'elenco dei pubblicisti). Dopo una lunga gavetta giornalistica in televisioni e giornali irpini sia online che affline, curo dal 2008 il portale www.culturaeculture.it, da me fondato. In Cultura & Culture dal 2012 al 2018 ho coordinato redattori da ogni angolo d'Italia e mi sono occupata di cinema, libri, lifesyle, attulità e benessere. E` stata una grande esprienza umana e professionale. Poi una piccola pausa e la ripresa delle pubblicazioni il 19 agosto 2019. A gennaio 2016 mi sono iscritta alla Scuola di Naturopatia dell'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica diplomandomi nel dicembre 2018. Da aprile a giugno ho frequentato il Master in Psicosomatica sempre presso l'Istituto Riza. Nel frattempo ho avuto un bambino di nome Emanuele. Sono sposata con Carmine e amo la mia famiglia per la quale farei follie. Come farei follie per questo lavoro (il giornalismo culturale intendo) che adoro. La Scuola di Naturopatia mi ha permesso di ritrovare me stessa, i miei tempi, la mia vita. Mi ha fatto scoprire il dono della maternità e della femminilità. Oggi sono una persona più completa e più equilibrata. Ma sempre in costante evoluzione.

Lascia un commento

shares