culturaeculture non ha banner pubblitari da maggio 2020 (quelli che vedi in qualche articolo sono antecedenti a questa data). Contiamo quindi sul tuo aiuto, per un cultura che pone al centro le persone e non i numeri! Tu non sei un numero. Qui condividiamo conoscenza in modo sostenibile ed etico per chi scrive e per te che leggi. Aiutaci a crescere!

Non solo film

A NAPOLI FRANCESCO D’ERRICO

Domani a Napoli, nell’ambito del Pomigliano Jazz… Campania, edizione winter, si esibirà Francesco D’Errico Trio. L’evento si svolgerà domani, 30 dicembre 2012, alle 11 in via via Giuseppe Piazzi, 59.

Pianista napoletano classe 1962, laureato in Filosofia teoretica, Francesco D’Errico si é formato jazzisticamente presso i seminari internazionali di Siena, perfezionando i suoi studi in Francia e negli Stati Uniti. Oltre all’attività concertistica e discografica (più di 30 cd pubblicati) insegna jazz al Conservatorio Carlo Gesualdo da Venosa di Potenza. Le sue collaborazioni artistiche sono trasversali e spaziano dalla poesia alla danza, dal teatro alla musica e all’arte: Anna Bonaiuito, Mariano Rigillo, Shozo Shimamoto, Riccardo Zinna, Franco D’Andrea, Steve Khun, Eddie Gomez, Bob Moses, Markus Stockausen e David Alan Gross. Ha collaborato con l’ISMEZ (Istituto Nazionale per lo Sviluppo Musicale del Mezzogiorno) e pubblicato scritti per diverse riviste di settore. Per l’etichetta Itinera ha pubblicato nel 2008 “The Gray Goose”, lavoro dedicato a Hanns Eisler e Bertolt Brecht, realizzato in quartetto con il poeta Helmut Geerken, il batterista Famoudou Don Moye (Art Ensemble of Chicago) e il sassofonista Claudio Lugo. Accompagnato dal contrabbasso di Marco de Tilla e dalla batteria di Dario Guidobaldi, Francesco D’Errico presenta domenica 30 dicembre alle 11 a ZTL – Zurzolo Teatro Live di Napoli, nell’anteprima del Pomigliano Jazz in Campania edizione winter, i suoi ultimi lavori editi da Itinera: “A Glance” (2011) e i recenti “Waiting for the Queen” e “And now the Queen!”. Dischi che rimandano alle articolazioni di distinti linguaggi musicali, dalla narratività pop alla musica classica, dal jazz all’astrazione libera. In scaletta composizioni originali omaggi a Carlos Antonio Jobim e Veruska Graziano.

close

Commenti

commenti

culturaeculture non ha banner pubblitari da maggio 2020 (quelli che vedi in qualche articolo sono antecedenti a questa data). Contiamo quindi sul tuo aiuto, per un cultura che pone al centro le persone e non i numeri! Tu non sei un numero. Qui condividiamo conoscenza in modo sostenibile ed etico per chi scrive e per te che leggi. Aiutaci a crescere!

Per collaborazioni e proposte commerciali contattare: mariaianniciello@culturaeculture.it

Leave a Reply

shares