Libri: recensioni & interviste

Raffaele Morelli: Il Sesso è amore, libro anticonformista

Il sesso è amore. Almeno questo è il parere di Raffaele Morelli che in un libro di 146 pagine affronta un argomento delicato e alquanto attuale, raccontando una serie di aneddoti e storie che, se in un primo momento ci confondono, un attimo dopo ci convincono e ci trovano concordi circa l’impossibilità di separare il sesso dall’amore. E, infatti, il libro – che io definisco un piccolo scrigno dalle tonalità del rosso proprio come la passione – s’intitola Il sesso è amore ed è edito da Mondadori. Al centro del testo, scritto più con il cuore che con la testa, una serie di domande che interessano uomini e donne, vittime delle trappole di una società che ha fatto della razionalità la sua arma vincente, senza rendersi conto che amore e logica sono distanti anni luce. L’eros è imprevedibilità, mistero, magia. Una notte d’amore non può essere pianificata, pensata con largo anticipo e, quando la passione è scemata – scrive Morelli verso la fine del suo libro -, la coppia è destinata a disgregarsi per cercare altrove pena un’esistenza infelice. Il libro di Raffaele Morelli è anticonformista fino al midollo, perché il noto psichiatra ci invita a vivere nell’autenticità e a mettere da parte i ragionamenti, lasciando andare o meglio contemplando ansie e paure che sono le fucine del nostro piccolo e misero Ego. Il piacere, però, non è mai fine a se stesso, almeno non secondo il direttore di Riza, perché quando l’Eros “ci viene a trovare” apre anche le porte della nostra creatività favorendoci in ogni ambito della nostra vita.

raffaele-morelli-il-sesso-è-amore

 

Secondo Raffaele Morelli, è importante lasciare le cose così come sono: “Questo libro è dedicato all’amore, come forza cosmica che guida la nostra vita e che ha nella spontaneità la sua voce più forte. Discutere gli amori, ragionarci su, stabilire se sono buoni amori o meno è uno dei veleni più grandi del nostro tempo. Peggio ancora cercare di cambiarli, di modificarli, di trasformarli in convivenze forzate. Guai a esprimere pareri sugli amori che ci capitano. Eros li ha portati: a noi tocca viverli fino in fondo”, sostiene Morelli ne Il sesso è amore; un libro che vale la pena di leggere per aprirsi a un nuovo punto di vista, sicuramente non intriso di luoghi comuni, di bigottismi nocivi e sensi di colpa inutili. L’Amore, infatti, giunge nella nostra vita per uno scopo ben preciso, cioè per spingerci a realizzare il nostro destino, e la sua chimica è vitale per noi proprio come la luce e l’ossigeno, ma la società contemporanea, malata di pornografia, ha reso artificiosa anche la passione.

close
Iscrivendoti alla newsletter riceverai GRATIS l'ebook su come difendersi dalle fake news!

Commenti

commenti

Maria Ianniciello

Mi chiamo Maria Ianniciello (o meglio Maria Carmela Ianniciello). Carmela spesso lo perdo per strada. Mi occupo di critica cinematografica, libri ed emancipazione femminile. Ho una laurea in Lettere (vecchio ordinamento), conseguita con il massimo dei voti nei tempi, e sono giornalista dal 2007 (sono iscritta nell'elenco dei pubblicisti). Dopo una lunga gavetta giornalistica in televisioni e giornali irpini sia online che affline (ho diretto anche un magazine locale per due anni circa), curo dal 2008 www.culturaeculture.it, da me fondato. In culturaeculture.it dal 2012 al 2018 ho coordinato redattori da ogni angolo d'Italia e mi sono occupata di cinema, libri, lifesyle, attulità e benessere. E` stata una grande esprienza umana e professionale. Poi una piccola pausa e la ripresa delle pubblicazioni il 19 agosto 2019. A gennaio 2016 mi sono iscritta alla Scuola di Naturopatia dell'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica diplomandomi nel dicembre 2018. Da aprile a giugno ho frequentato il Master in Psicosomatica sempre presso l'Istituto Riza. Nel frattempo ho avuto un bambino di nome Emanuele. Sono sposata con Carmine e amo la mia famiglia per la quale farei follie. Come farei follie per il mio lavoro (il giornalismo culturale intendo) che adoro. La Scuola di Naturopatia mi ha permesso di ritrovare me stessa, i miei tempi, la mia vita. Mi ha fatto scoprire il dono della maternità e della femminilità in tutte le sue sfaccettature. Oggi sono una persona più completa e più equilibrata. Ma sempre in costante evoluzione e formazione. Amo studiare e formarmi. Ah! Dimenticavo! Ho scritto un romanzo quando avevo sedici anni che ho pubblicato nel 2010.

Commenta

shares