culturaeculture non ha banner pubblitari da maggio 2020 (quelli che vedi in qualche articolo sono antecedenti a questa data). Contiamo quindi sul tuo aiuto, per un cultura che pone al centro le persone e non i numeri! Tu non sei un numero. Qui condividiamo conoscenza in modo sostenibile ed etico per chi scrive e per te che leggi. Aiutaci a crescere!

Libri: recensioni & interviste

Fatto in casa: ecco il libro di Lucia Cuffaro

Da un anno sto cercando di vivere in modo più ecosostenibile e quindi mi sto documentando molto per ridurre i rifiuti creando prodotti per la casa e per l’igiene personale da me. Mi sono accostata a questa filosofia di vita grazie alla mia formazione naturopatica. Infatti, oltre a svolgere la professione giornalistica, sono diplomata in Naturopatia ad indirizzo psicosomatico.

Di conseguenza in questo periodo sto acquistando libri e manuali sul fai da te. Applico ciò che leggo e poi, se i consigli ivi contenuti sono validi, recensisco i volumi che di volta in volta spulcio.

Ho conosciuto Lucia Cuffaro casualmente tramite le mie ricerche online quotidiane, su Google, e mi ha subito colpito il suo modo di comunicare: semplice e diretto. Lucia – che è impegnata da anni nel Movimento per la decrescita felice, di cui è presidente – gestisce la rubrica di autoproduzione Chi fa da sé che va in onda su Rai 1, il sabato alle 10.15.

Per Lucia l’inizio del cambiamento è stato graduale e in effetti si comincia così, a piccoli passi, perché cambiare già di per sé richiede un grande sforzo, se poi vogliamo farlo in modo dirompente e rapido è ovvio che il rischio di lasciar perdere è molto alto.

Lucia Cuffaro, che è molto attiva nell’ambito del volontariato ambientalista, ha pubblicato diversi libri. Io vi segnalo: Fatto in casa: smetto di comprare tutto ciò che so fare (Macro edizioni). Si tratta di un manuale ben scritto, con ricette dettagliate.

Fatto in casa Lucia Cuffaro
Nella foto Lucia Cuffaro

II primo capitolo è dedicato all’autoproduzione in tavola, il secondo alla cosmesi naturale, il terzo all’igiene personale, il quarto all’autoproduzione dei detersivi e il quinto ai rimedi naturali per alleviare i disturbi più comuni come l’insonnia, il raffreddore, la tosse, il mal di gola, i dolori reumatici. C’è poi un intero capitolo riservato all’orto sul balcone e a come fare una compostiera naturale.

La prefazione del libro di Lucia Cuffaro, Fatto in casa: smetto di comprare tutto ciò che so fare, è a cura di Francesco Pallante (fondatore del Movimento per la decrescita felice) che scrive: “Se pensi che il mondo stia andando nella direzione sbagliata e che occorra cambiare la rotta, comincia ad applicare nella tua vita i cambiamenti che vorresti vedere e fai ciò che ti è possibile per diffonderli nel mondo”. Ognuno di noi può uscire dalle trappole del consumismo che ci vede solo come dei consumatori e più consumiamo più chi produce guadagna. In che modo? Recuperando quella manualità che abbiamo perso attraverso l’arte del saper far da sé e per sé.

Afferma Lucia Cuffaro: “Viviamo nell’epoca dell’usa e getta, del consumismo sfrenato, della crescita e dell’accumulazione illimitata”. Con conseguenze disastrose per il pianeta, per la nostra economia familiare e per la salute. Porsi delle domande è doveroso ma è ancor più doveroso far qualcosa di concreto, ciascuno nel suo piccolo.

Fatto in casa: smetto di comprare tutto ciò che so fare ci permette dunque di riappropriarci del sapere pratico a favore di un sapere intellettuale socialmente più stimato ma sicuramente non più valido (articolo di Maria Ianniciello).

LO TROVI QUI

eBook - Fatto in Casa
Smetti di comprare tutto ciò che sai fare!
Voto medio su 3 recensioni: Da non perdere
€ 6,99

close

Commenti

commenti

culturaeculture non ha banner pubblitari da maggio 2020 (quelli che vedi in qualche articolo sono antecedenti a questa data). Contiamo quindi sul tuo aiuto, per un cultura che pone al centro le persone e non i numeri! Tu non sei un numero. Qui condividiamo conoscenza in modo sostenibile ed etico per chi scrive e per te che leggi. Aiutaci a crescere!

Maria Ianniciello

Mi chiamo Maria Ianniciello (o meglio Maria Carmela Ianniciello). Carmela spesso lo perdo per strada. Mi occupo di critica cinematografica, libri ed emancipazione femminile. Ho una laurea in Lettere (vecchio ordinamento), conseguita con il massimo dei voti nei tempi, e sono giornalista dal 2007 (sono iscritta nell'elenco dei pubblicisti). Dopo una lunga gavetta giornalistica in televisioni e giornali irpini sia online che affline (ho diretto anche un magazine locale per due anni circa), curo dal 2008 www.culturaeculture.it, da me fondato. In culturaeculture.it dal 2012 al 2018 ho coordinato redattori da ogni angolo d'Italia e mi sono occupata di cinema, libri, lifesyle, attulità e benessere. E` stata una grande esprienza umana e professionale. Poi una piccola pausa e la ripresa delle pubblicazioni il 19 agosto 2019. A gennaio 2016 mi sono iscritta alla Scuola di Naturopatia dell'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica diplomandomi nel dicembre 2018. Da aprile a giugno ho frequentato il Master in Psicosomatica sempre presso l'Istituto Riza. Nel frattempo ho avuto un bambino di nome Emanuele. Sono sposata con Carmine e amo la mia famiglia per la quale farei follie. Come farei follie per il mio lavoro (il giornalismo culturale intendo) che adoro. La Scuola di Naturopatia mi ha permesso di ritrovare me stessa, i miei tempi, la mia vita. Mi ha fatto scoprire il dono della maternità e della femminilità in tutte le sue sfaccettature. Oggi sono una persona più completa e più equilibrata. Ma sempre in costante evoluzione e formazione. Amo studiare e formarmi. Ah! Dimenticavo! Ho scritto un romanzo quando avevo sedici anni che ho pubblicato nel 2010.

Lascia un commento

shares