Rimini, una visita al “My Special Car Show”

©Franco Buttaro
©Franco Buttaro

C’è la macchina con impianto da 20.000 watt ed il fuoristrada con monitor indipendenti per ogni passeggero, la vettura stile discoteca con ben 4.000 lampadine e la Chevrolet anni ’70 con motore di cilindrata 8050.

foto Franco Buttaro
©Franco Buttaro

E’ proprio un week-end a tutto gas quello che la riviera romagnola sta vivendo con l’undicesima edizione del “My Special Car Show”, il salone dedicato alle auto speciali e sportive. Nei padiglioni della Fiera di Rimini niente è di serie ed il fenomeno della personalizzazione con le più accattivanti modifiche apportate dai proprietari, porta le auto esposte al doppio o al triplo del loro valore di mercato. In mostra quasi 1.800 vetture da sogno grazie alla presenza di numerosissimi club dall’Italia e dall’estero. Le case automobilistiche fanno a gara per presentare le più interessanti novità ma anche per celebrare vetture sempre di moda. Così Abarth accoglie i visitatori con personale in tenuta ufficiale da meccanico per ricreare l’atmosfera di una vera e propria officina. Peugeot presenta in anteprima italiana la nuovissima 208 GTI, l’ultima sportiva della casa del leone, ispirata alla celebre 205 GTI degli anni ’80.

©Franco Buttaro
©Franco Buttaro

Un autentico revival con le storiche Peugeot accanto alla nuova 208. Per festeggiare i vent’anni della Punto, Casa Fiat manda tra i padiglioni diversi rappresentanti del Lingotto alla ricerca dei “Punto-lovers”, vale a dire tutti i Puntisti capaci di raccontare le storie più incredibili con protagonista la loro auto. E per chi vuole mettersi al volante ecco il test drive della nuova sportivissima Clio, che Renault fa provare ai visitatori della fiera in piccoli circuiti con curve mozzafiato. Ma attenzione perché in proposito, oltre a quelle delle auto in pista non mancano quelle delle ragazze presenti: dalle hostess degli stand alle partecipanti ai concorsi “Miss Italia”, “Miss Sportiva Rimini” e “Miss My Special Car” in programma sabato e domenica.

©Franco Buttaro
©Franco Buttaro

Il menu prevede spettacoli, piccoli intrattenimenti e show curati da protagonisti e ospiti di Radio Studio Più tra dirette, incursioni tra gli stand e musica a tutto volume con il tormentone del momento perchè a visitatori e partecipanti ai raduni si tenterà di far ballare un Harlem Shake da record. E non è finita, perché nelle aree esterne a deliziare i presenti ecco gli stuntman della “Scuola di Polizia”.

L’orario di visita è fino alle 18 mentre il costo del biglietto è di 14 euro con ingresso gratuito per i bimbi fino a 6 anni.

 

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Emilio Buttaro

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Emilio Buttaro

Emilio Buttaro
Classe 1967 ha iniziato a svolgere attività giornalistica all’età di sedici anni. Nell’85 ha vinto il concorso nazionale “Vota lo speaker” indetto dalla FIPAV (Federazione Italiana Pallavolo) e l’anno dopo è stato il più giovane cronista accreditato al Festival di Sanremo. Laureato in Scienze Politiche ha presentato diverse manifestazioni come il Premio Internazionale di poesia “Nosside”. Attualmente collabora con varie testate giornalistiche tutte di portata nazionale tra cui: Il Messaggero, Radio 24-Il Sole 24 Ore, La Stampa (redazione sportiva), Radio TV Capodistria, SBS emittente radiotelevisiva continentale australiana, Agenzia di Stampa Italpress, Cultura & Culture e Costantini Editore.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI