LE MERAVIGLIE DEL BURRO DI KARITÈ

© Vision Images - Fotolia.com

Il burro di Karitè si ottiene dalla pressatura dei semi di un albero chiamato Butyrospermum Parkii, simile alla quercia quest’albero viene chiamato dalle tribù africane “albero della salute e della giovinezza”. I semi da cui si ottiene il burro di Karitè contengono sostanze grasse ricche di vitamine, tra le quali la vitamina A, la vitamina B, la vitamina E e la vitamina F. Queste fungono da catalizzatori nelle numerose reazioni chimiche necessarie alla vita del nostro organismo. Alcune di queste vitamine svolgono un’azione antiossidante capace di inibire la formazione di radicali liberi. In particolare la vitamina A, è un regolatore della crescita dei tessuti, dona luminosità soprattutto alla pelle danneggiata dai raggi UV.

Le vitamine del gruppo B sono meglio conosciute con il nome “complesso delle vitamine B”, esso comprende ben otto vitamine, ognuna delle quali svolge varie funzioni nei processi di trasformazioni molecolari che avvengono nel nostro organismo. Le vitamine B2 e B6, di cui il burro di Karitè è ricco, hanno un effetto benefico su pelle, occhi, nervi e capelli. La vitamina E ha un elevato potere antiossidante, essa infatti protegge la pelle dagli stress ossidativi che avvengono a carico dei fosfolipidi, sostanze grasse presenti nelle membrane cellulari. Gli stress ossidativi sono dovuti ai molteplici fattori legati al normale metabolismo del nostro organismo, ma anche ad inquinamento, ai raggi UV, allo stress, ad alcune patologie ed in alcune condizioni fisiologiche come la gravidanza. Gli stress ossidativi portano alla formazione di sostanze, tra queste i radicali liberi, dannose per le cellule del nostro organismo e legate all’invecchiamento precoce. La vitamina E quindi agisce inibendo i segni dovuti all’invecchiamento precoce, ripara anche i tessuti danneggiati dal sole e possiede un buon potere idratante, in quanto essendo una vitamina liposolubile crea sulla pelle un film protettivo che limita la perspiratio insensibilis, ovvero la perdita di acqua sotto forma di vapor acqueo.

La vitamina F è costituita da una miscela di acidi grassi, tra questi l’acido linoleico e l’acido arachidonico, essa viene introdotta nel nostro organismo attraverso l’alimentazione (oli vegetali, noci, mandorle e pesce) ed è in grado di rendere la pelle morbida ed elastica. Il burro di Karitè inoltre contiene un alto contenuto di sostanze insaponificabili, sostanze (circa duecento) in grado di migliorare la tonicità della pelle, in quanto stimolano la produzione dei fibroblasti presenti nel derma favorendo così la sintesi delle fibre di collagene, ciò oltre a rendere la pelle più tonica ed elastica la rende anche più idratata.

Fin dall’antichità il burro di Karitè è stato utilizzato dalle donne di molte etnie africane come cosmetico per proteggere la pelle dai raggi del sole e dal vento, per mantenerla idratata e nella cura dei capelli, infatti ammorbidisce il cuoio capelluto e mantiene in ordine le acconciature, ma il suo uso principale è come protezione solare. Molte sono le sue proprietà, il burro di Karitè è emolliente, idratante, tonificante, lenitivo, cicatrizzante, nutriente e antiossidante; tutte queste proprietà hanno fatto si che oggi esso venga utilizzato in molte formulazioni cosmetiche come sostanza funzionale. Possedendo un’ottima azione filtrante nei confronti dei raggi UV è efficace nel prevenire gli eritemi solari e le rughe causate dall’eccessiva esposizione al sole.

Il suo utilizzo è consigliato in gravidanza, infatti, se applicato con costanza su ventre e seno previene la formazione delle smagliature, inoltre dopo il parto, può essere applicato sul seno per prepararlo all’allattamento e prevenire le ragadi, è anche indicato per il trattamento delle dermatiti da pannolino del neonato. È utilizzato nelle formulazioni dei prodotti per la rasatura, in quanto grazie alla sua azione emolliente prepara la pelle alla rasatura e le sue azioni lenitiva ed idratanti sono efficaci nell’attenuare le irritazioni causate dal rasoio. Spesso viene utilizzato per massaggiare persone costrette a letto, infatti ammorbidendo la pelle previene la formazione delle piaghe da decubito nelle zone in cui grava il peso del corpo. Oltre ad essere un ottimo rimedio contro le aggressione degli agenti atmosferici, è molto utile nel trattamento della secchezza di gomiti e ginocchia. Ha spiccate proprietà antiaging, è in grado infatti di ridurre visibilmente rughe già esistenti e di prevenire la formazione di nuove. Applicato con costanza riattiva il microcircolo ed è questo il motivo per cui viene spesso utilizzato nel trattamento della couperose. Pur essendo una sostanza grassa, il burro di karitè ha un elevato grado di assorbimento, tale da non lasciare alcuna traccia di unto.

Doralda Petrillo

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Doralda Petrillo

Doralda Petrillo
Salve, sono Doralda Petrillo, aspirante pubblicista, laureata in Farmacia e Master in Scienze Cosmetiche. Con questo spazio spero di poter condividere con voi la mia passione e le mie competenze per cosmetici e profumi. Il mio motto? Ognuno di noi è unico, speciale, il segreto sta nel darsi valore.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI