BB CREAM: VI SVELIAMO TUTTI I SEGRETI

Se ne parla come cosmetico rivelazione dell’anno: è la BB Cream, la Blemish Balm cream. Ideata in Germania dalla dottoressa Christine Schrammek per lenire il rossore cutaneo dei pazienti sottoposti a trattamenti laser, deve il suo straordinario successo alle attrici coreane che hanno iniziato ad utilizzarla non più come trattamento curativo ma come trattamento cosmetico. La BB cream rientra tra i prodotti definiti “all in one”, ovvero prodotti polifunzionali in cui si fondono le caratteristiche tipiche dei prodotti per il make up con quelle dei prodotti per lo skin care. Ha proprietà lenitive, idratanti ed assicura un trucco naturale senza imperfezioni. La BB cream è stata pensata e concepita per i ritmi convulsi da cui oggi è caratterizzata la vita della donna moderna, una donna con poco tempo, ma che non rinuncia a prendersi cura di sé e della propria pelle.

La BB cream è un prodotto polifunzionale con le proprietà coprenti di un fondotinta, per uniformare il colorito della cute, ma svolge anche azioni caratteristiche dei prodotti di skin care: idrata,  protegge e lenisce rossori ed infiammazioni; ha infatti un buon potere idratante, possiede un fattore di protezione e può essere utilizzata come base per il make up, ma allo stesso tempo come fondotinta. Le case produttrici la definiscono “perfezionatore della pelle”, questo termine però è da considerasi più che altro un claim, ovvero uno slogan, e non un termine che indica il tipo di prodotto cosmetico. Esso infatti non è presente nell’elenco dei termini che per legge possono essere utilizzati per definire un prodotto cosmetico, elenco che è in allegato alla legge 713/86, che regola la produzione e la commercializzazione dei prodotti cosmetici in Italia. Quindi in definitiva le caratteristiche che contraddistinguono la BB cream sono un SPF medio, protezione dai raggi UVA, azione idratante, lenitiva, calmante, effetto coprente ed illuminante ed effetto flawless.

L’idea vincente è quella di aver creato un prodotto in cui vengono combinate le caratteristiche dei prodotti per il make up a quelle dei prodotti per lo skin care: a questo infatti, è dovuto lo straordinario interesse da parte del pubblico femminile nei confronti delle BB cream. I pigmenti presenti nella BB cream hanno la funzione di uniformare l’incarnato della pelle coprendo le imperfezioni, le sostanze funzionali presenti invece, possono svolgere varie azioni, tra le quali, quella idratante, antiaging, nutriente, anti macchia contro le discromie cutanee, ma anche protettiva nei confronti dei raggi UV. I pigmenti presenti nelle BB cream destinate al mercato europeo e statunitense sono leggermente più scuri rispetto a quelli presenti nelle bb cream destinate invece al mercato asiatico, ma in entrambi i casi la scelta delle nuances è limitata a due tipi, chiara e medio/scura, questo perché la funzione della BB cream è quella di uniformare il colorito della pelle nel modo più naturale possibile. Varie possono essere le sostanze funzionali presenti nelle bb cream, è infatti possibile trovare vitamine ed antiossidanti per contrastare la formazione delle rughe e quindi l’invecchiamento cutaneo, ma anche Vitamina C ed estratti di liquirizia che con la loro azione sbiancante agiscono sulle discromie cutanee, l’acido ialuronico con la sua azione idratante, l’aloe con le sue proprietà lenitive ed emollienti, ma ancora burri ed oli in grado di apportare nutrimento alla pelle e non ultimi i filtri solari come protezione ai raggi UV.

Recentemente Chanel ha lanciato sul mercato asiatico quella che può essere definita a pieno titolo l’evoluzione della BB cream, la CC cream, Color Control cream. La CC cream ha una texture più leggera, non grassa, seppure contenga sostanze nutrienti per la pelle, ha un potere idratante ed una coprenza maggiori rispetto alla BB cream, ma sono presenti anche in questo caso sostanze funzionali dalle proprietà idratanti, antiaging, nutriente, anti macchia e protettiva nei confronti dei raggi UV.

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

In attesa che la CC cream sbarchi anche in Europa ho pensato di testare per voi la BB cream, le cui proprietà sono da tempo molto dibattute e oggetto di recensioni il più delle volte negative. Ho scelto quindi le BB cream di due dei brand più conosciuti in Italia, ma soprattutto più accessibili in termini economici, la BB cream dei Laboratori Garnier e La Nude Magic BB cream della L’Oreal. Entrambi i brands mettono a disposizione due nuances tra cui scegliere, una chiara ed una medio/scura, per entrambi si tratta di emulsioni O/A, ovvero emulsioni in cui le sostanze “grasse” sono disperse in una fase a base acquosa ed entrambi utilizzano come packaging primario un tubetto, ma la BB cream dei Laboratori Garnier è dotata anche di un packaging secondario costituito da una confezione in cartone su cui sono riportate varie indicazioni, oltre all’elenco degli ingredienti.

Per quanto riguarda la consistenza della BB cream dei Laboratori Garnier, questa si adatta bene alla scelta del tubetto come packaging, infatti ha una viscosità maggiore rispetto a quella dei normali fondotinta, una volta stesa la sua texture è gradevole. La mia scelta riguardo alle nuances è ricaduta sulla tonalità medium, che più si adatta al mio tipo di pelle. La coprenza purtroppo è scarsa, infatti le piccole imperfezioni non vengono coperte, né tanto meno vengono camuffati i pori dilatati. Il suo utilizzo è consigliato a chi ha già una pelle perfetta. Inoltre, anche dopo averla stesa, permane un leggero effetto lucido, che ricompare dopo qualche ora anche dopo aver tamponato con la cipria. Per questo motivo ne sconsiglio l’utilizzo nel periodo estivo e a chi ha una pelle tendenzialmente grassa. Per ovviare a questi problemi, la casa produttrice è pronta al lancio di nuova versione oil free. Le sostanze funzionali presenti sono la Vitamina C e il SPF 15.

Per quanto riguarda invece la Nude Magic BB cream della L’Oreal, questa appare come un liquido lattiginoso in cui sono presenti granuli scuri, che altro non sono che pigmenti micro-incapsulati, solo dopo aver massaggiato abbondantemente il colore prende vita, in questo caso la mia scelta è ricaduta sulla nuance per coloriti chiari. La sua texture non è delle migliori, in quanto alla stesura si avverte eccessivamente la grana dei pigmenti presenti, l’effetto però scompare con l’assorbimento ed è contrastato dall’effetto vellutato impartito dai pigmenti che rimangono in superficie; la coprenza è ottima, vi è assenza di effetto lucido, la pelle appare luminosa ed il colorito è uniforme; per quanto riguarda la fluidità del prodotto, questa è eccessiva in relazione al packaging scelto, ciò causa nell’utilizzo la perdita di notevoli quantità di prodotto. Non vi è fattore di protezione (questo infatti, se presente dovrebbe essere obbligatoriamente riportato in maniera visibile sul packaging, cosa che non riscontro nella Nude Magic BB cream della L’Oreal) ma, tra le altre sostanze funzionali, c’è il tocoferolo (Vit E), dallo spiccato effetto antiaging. In definitiva, nonostante l’eccessiva fluidità del prodotto e la texture non proprio gradevole, la Nude Magic BB cream della L’Oreal assolve alla maggior parte delle caratteristiche attribuite alle BB cream: coprenza, colorito uniforme e luminoso ed effetto flawless. Non so voi, ma in attesa di poter provare la nuova CC cream e di poter testare le numerose virtù che le vengono attribuite, credo di non essere ancora pronta ad abbandonare il mio lungo e rilassante rituale di bellezza.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Doralda Petrillo

Doralda Petrillo
Salve, sono Doralda Petrillo, aspirante pubblicista, laureata in Farmacia e Master in Scienze Cosmetiche. Con questo spazio spero di poter condividere con voi la mia passione e le mie competenze per cosmetici e profumi. Il mio motto? Ognuno di noi è unico, speciale, il segreto sta nel darsi valore.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI