4 settembre 2012
Nunziante Minichiello (60 articles)
Share

DAL PAPIRO A INTERNET

© Sergej Khackimullin - Fotolia.com

La carta ha reso grandi servizi all’umanità, che non l’ha usa solo per annotare, per ricordare, per attestare e per certificare: basso costo ne consente l’impiego anche nel quotidiano domestico ed industriale.L’editoria ha avuto forte incremento nella qualità, nella quantità e nella varietà, dalle scoperte, dalla crescita dei lettori e dalla creatività degli autori: in ogni casa ci sono libri ordinari ed edizioni speciali e di lusso da esibire, per cui il libro si vende non tanto per il contenuto, quanto per il cofanetto od il supporto che lo regge, perché completa l’arredamento, perché fa arredamento e dà all’ambiente un tono culturale e, per prezzo, conservazione e smaltimento, costoso.Poco maneggevoli ed ancor meno funzionali, tomi monumentali e severi danno autorevolezza e prestigio al proprietario.È arrivata internet pratica e flessibile, a semplificare l’informazione, riducendo costi, spazi e tempi: in un volume di qualche pacchetto di sigarette ed a costi accessibilissimi si dispone di informazione, che in cartaceo occuperebbe parecchia scaffalatura e donde si può comunicare ed informare, per iscritto ed a voce, velocemente e direttamente.La carta, pur con grandi sprechi, ha reso innumerevoli e grandi servizi, dei quali si conserveranno ancora alcuni, all’umanità, che con l’uso della rete risparmia tempo e denaro, contiene la deforestazione, l’inquinamento e le spese di smaltimento, ha facile accesso alla informazione ed alle relazioni ed infine può realizzare la sintesi di programmi e di processi anche complessi, molto utili alla pace su questo pianeta, che potrà essere ben regolato da norme contenute su di una capocchia di spillo.Familiarizzare col computer per disporre per tutta la vita di un utilissimo compagno, anche se non sempre facile e da trattare con attenzione: sperimentarne le grandi virtù e goderle fino a quando il genio umano non troverà qualcosa di nuovo e di meglio.L’umanità, amante di distrazioni e poco amica di approfondimento e di riflessione, spesso di internet fa uso anomalo, che può sfociare nel patologico: giovani, ma non solo, vi restano impegnati a lungo per celiare, per scambiarsi confidenze ed anche per fare giochi pericolosi.Internet e carta stampata diffondano solo conoscenza, verità, spirito di libertà e rispetto dell’altro.

Nunziante Minichiello

Tags web
Nunziante Minichiello

Nunziante Minichiello

"Distribuisco cultura, quella che mi ritrovo, e cose che servono. La cultura è gratis; le cose che servono costano, ma a volte costano meno che altrove. Nei miei voti è la buona fortuna di tutti quanti". Questo è il motto di Nunziante Minichiello che su Cultura e Culture firma la rubrica "Il Terrone che non ci sta", riflessioni sul Mezzogiorno e sull'Italia, in generale, gli editoriali e alcuni articoli di attualità.

Commenti

Ancora nessun commento. Puoi essere il primo a commentare!

Scrivi un commento

Solo gli utenti registrati possono commentare.