LONDRA 2012: POCHE GIOIE E TANTE DELUSIONI PER GLI AZZURRI

Federica Pellegrini

Dopo l’abbuffata della prima giornata, arrivano le prime delusione azzurre. La seconda giornata di gara arricchisce il medagliere di altre due medaglie, quelle più inaspettate, mentre le speranze italiane, riposte soprattutto nel nuoto, vengono clamorosamente deluse. La prima medaglia, in ordine cronologico, è arrivata da Rosalba Forciniti, piccola grande guerriera dello judo capace di conquistare il bronzo. Dopo aver perso la semifinale, si rende protagonista di uno spareggio per il bronzo di altissimo livello. Ci si aspettava qualcosa in più da Diego Occhiuzzi che, dopo una finale giocata al di sotto del suo livello abituale, ha dovuto inchinarsi al cospetto di un fenomenale ungherese Sziligayi, riuscendo a portare a casa una medaglia d’argento.

Delude, invece, il nuoto con i due protagonisti più attesi di giornata. Federica Pellegrini ha perso nel modo peggiore: quinta in una gara, quella dei 400 sl, in cui deteneva il titolo mondiale. La vittoria è andata a Camille Muffat e sulla sua medaglia d’oro non c’è nulla da recriminare. Stesso discorso per Allison Schmitt, splendida duellante che ha fatto sudare la francese fino all’ultimo. Un applauso anche a Rebecca Adlington per il bronzo. Niente da fare neppure per Fabio Scozzoli, che ha clamorosamente sbagliato la gara della vita, piazzandosi solo settimo nella finalissima dei 100m rana: oro e record del mondo per il sudafricano van der Burgh. Si classifica settima anche la staffetta maschile dei 4×100 stile, Magnini non basta. Altra delusione dal sincro da 3 metri femminile: la coppia Cagnotto-Dallapè non va oltre il quarto posto, rimanendo ai piedi del podio per pochi punti. I giudici non hanno premiato la coppia azzurra ed è subito polemica.

In acqua fa bene solo il Settebello: esordio positivo per l’Italia della pallanuoto nella partita inaugurale del Gruppo A: Australia superata 8-5. Bene la ginnastica ritmica: Vanessa Ferrari è terza al corpo libero e sesta nel concorso generale; Italia 7a e finalista anche nella gara a squadre.

Oggi, terzo giorno di gare, sarà la giornata delle donne, col ritorno del Setterosa e delle ragazze del volley. Sarà anche la giornata per la rivincita di Federica Pellegrini: dopo le cocenti delusioni delle prime due giornate, la campionessa veneta cercherà riscatto nelle qualificazioni per i 200m sl. In pedana anche Giulia Quintavalle, nel judo categoria 57kg.

Piera Vincenti

Tutto lo spettacolo dei Giochi Olimpici di Londra 2012 è su Cultura&Culture. Segui qui il nostro speciale

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Piera Vincenti

Piera Vincenti è giornalista e copywriter. Si occupa di comunicazione aziendale e pubblica e collabora alla realizzazione di siti web. Laureata in Sociologia, ha conseguito la laurea specialistica nel 2010 dopo aver ottenuto la laurea triennale in Scienze della Comunicazione.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI