LONDRA 2012: L’ITALIA HA VOGLIA DI MEDAGLIE DOPO UN MARTEDÌ DISASTROSO

Andrea Baldini

Un martedì disastroso quello degli atleti italiani alle Olimpiadi di Londra. Zero medaglie conquistate e qualche figuraccia rimediata in mondovisione. Ad uscire peggio di tutti sono gli azzurri del nuoto, Federica Pellegrini e Filippo Magnini, uniti nella vita e nella sconfitta. In mattinata il nuotatore italiano non riesca a superare neppure le batterie dei 100 stile e punta il dito contro l’allenatore Claudio Rossetto e la preparazione sbagliata, la stessa cosa che farà la Pellegrini in serata dopo la disfatta nella finale dei 200 sl. Quella è sempre stata la sua gara: campionessa mondiale e olimpica in carica, detentrice del record mondiale, la nuotatrice veneta riesce ad andare oltre il quinto posto, deludendo se stessa e quanti si aspettavano il riscatto dopo i 400 sl. Nella scherma, finale per il bronzo, Andrea Baldini s’inchina al coreano Choi e resta a mani vuote. Deludono anche Cassarà e Aspromonte eliminati ai quarti.

Sorrisi da canottaggio due di coppia maschile dove Alessio Sartori e Romano Battisti si sono qualificati per la finale. Finale anche per le ragazze della ginnastica artistica che accedono con il settimo punteggio. Tennis agrodolce: Sara Errani e Roberta Vinci approdate ai quarti di finale del torneo di doppio femminile mentre Daniele Bracciali e Andreas Seppi sono stati eliminati nel primo turno del doppio. Successo per 3-1 dell’Italvolley sull’Argentina nel secondo turno del Gruppo A. Settebello combatte, ma non riesce a graffiare ed è costretto a fermarsi sul 7-7 contro la Grecia.

E della quarta giornata olimpica non si può non ricordare l’impresa dell’immenso Michael Phelps che, oltre a confermarsi il nuotatore più forte di sempre, entra nella leggenda dei Giochi. l cannibale di Baltimora raggiunge quota 19 medaglie olimpiche in carriera, superando il record assoluto della ginnasta sovietica Larisa Latynina.

Dopo il deludente martedì senza vittorie, l’Italia ci riprova con il ciclismo, la canoa e il canottaggio. Spazio anche al judo, al tennistavolo e alla scherma. L’Italia vuole tornare a vincere, serve un mercoledì d’orgoglio. Tocca a Bertolasi e Wurzel nel canottaggio due-senza donne aprire la giornata degli azzurri alle ore 11:10. Alle 13:30 la Guderzo ci prova nella crono femminile mentre alle 15.15 ritroveremo il suo compagno in azzurro Pinotti nella crono maschile. Alle 16:15 Canoa Slalom K1 con Molmenti, a partire dalle ore 17 judo con Barbieri impegnata nella prova 70kg donne. Meloni ci proverà nei 90 kg maschili. Italia presente anche nel tennistavolo alle 16:30 con la Wenling. Dopo la discreta prova delle ragazze della ginnastica tocca agli uomini sfidare il mondo con la finale a squadre a partire dalle 17:30. Serata di scherma con Pizzo di scena alle 21, Marzocca e Vecchi alle 21:30.

Piera Vincenti

Tutto lo spettacolo dei Giochi Olimpici di Londra 2012 è su Cultura&Culture. Segui qui il nostro speciale

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Piera Vincenti

Piera Vincenti è giornalista e copywriter. Si occupa di comunicazione aziendale e pubblica e collabora alla realizzazione di siti web. Laureata in Sociologia, ha conseguito la laurea specialistica nel 2010 dopo aver ottenuto la laurea triennale in Scienze della Comunicazione.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI