Autunno? Affrontalo con la naturopatia: i rimedi per stare bene

La natura insegna e, osservando i suoi cicli, capiamo noi stessi, che siamo dopotutto specchio del macrocosmo. Cosa insegna l’autunno, con le foglie cadenti e gli alberi spogli? Quale messaggio possiamo cogliere in questa stagione di passaggio?

Le antiche culture del mondo sapevano scorgere magia e bellezza in ogni stagione. Nella società odierna, in modo particolare in quella occidentale, la primavera e l’estate sono stagioni di serie A; almeno per molte persone è così. Mentre l’autunno e l’inverno piacciono a pochi, forse perché abbiamo rinnegato il lato oscuro che è presente in ciascuno di noi con il rischio che tristezza e soprattutto depressione prendano il sopravvento nelle nostre vite per farci uscire da quell’unilateralità che ci schiaccia e ci domina.

Abbiamo eliminato il senso del mistero, ecco perché ci piace soprattutto il caldo e l’estate con la sua luce e i suoi colori accesi. Per la Medicina Tradizionale Cinese l’autunno è associato al movimento Metallo, ai polmoni, alla pelle, al naso, all’intestino crasso, al bianco, al sapore pungente, al pianto, alla tristezza e all’afflizione.

autunno naturopatia rimedi

Compito del medico tradizionale cinese è riequilibrare in primis i polmoni e la pelle. Il naturopata ad indirizzo psicosomatico segue questa linea di pensiero e supporta la persona nella sua ricerca dell’equilibrio con tutta una serie di tecniche che lavorano sul corpo e sulla psiche. I polmoni, per la psicosomatica, simboleggiano il respiro che ci dà la vita ma sono anche lo spartiacque tra l’interno (simbolicamente l’interiorità) e l’esterno in un ciclo perenne di scambio e relazione continua con ciò che è fuori di noi delimitato proprio dalla pelle sulla quale si disegnano la nostra storia e le nostre emozioni. Ecco perché è importante in autunno prendersi cura di questi organi vitali.

La natura poi non fa nulla a caso e già con i suoi colori, nonostante si stia chiudendo in sé, ci porta solarità ed allegria. L’arancione degli agrumi e il giallo della zucca invernale ci caricano energeticamente mentre il verde della verza e dei broccoli inducono uno stato di calma. Osservando la natura in autunno ci accorgiamo che le sue sfumature oscillano dal giallo all’arancio per arrivare al marrone. Sono i colori dell’allegria e della terra. Guardarli ci induce già uno stato di benessere. In questa stagione alimentandoci correttamente e aiutandoci con rimedi naturali possiamo far fronti a quei malanni fisici e psichici che ci creano disagio.

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Per esempio i rimedi contro la tristezza, che porta sempre con sé un messaggio da decifrare, sono diversi. Si va dagli omega 3 – che si trovano nel pesce, nei semi oleosi e nella frutta secca, soprattutto nelle noci – che ricordano per la forma guarda caso il cervello umano – alla verbena (ne parleremo in un articolo a parte) e soprattutto all’iperico. Ci sono poi tutta una serie di oli essenziali che ci aiutano e ci sostengono in questa stagione di passaggio, dalle essenze agrumate al rosmarino, dall’eucalipto alla menta, senza dimenticare la cromoterapia, il massaggio, la visualizzazione e il respiro consapevole. La naturopatia, quindi, offre tutta una serie di tecniche valide per supportare la persona in autunno. Provare per credere. (Articolo della dott.ssa Maria Ianniciello, naturopata ad indirizzo psicosomatico e giornalista pubblicista)

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Maria Ianniciello

Maria Ianniciello
Fondatrice di Cultura & Culture. Giornalista, iscritta all'Ordine dei giornalisti della Campania. Naturopata in formazione presso l'Istituto Riza. Laureata in lettere con il massimo dei voti (vecchio ordinamento) presso la Seconda Università di Roma, lavora a tempo pieno da diversi anni nel giornalismo. Ha lavorato con quotidiani e televisioni dell'Irpinia e del Sannio: Valtelesinanews, Buongiorno Irpinia, Telenostra e Ottopagine. Ha collaborato con Paolo Filippi per il programma "Cordialmente" e con Radio Sì di Bruxelles. Dal dicembre 2010 al dicembre 2011 ha diretto la rivista a vocazione territoriale XD Magazine, che esce nelle province di Avellino e Benevento. A dicembre 2010 è uscito il suo primo romanzo "Conflitti" Tra il 2012 e il 2013 escono i primi due quaderni della serie: Le interviste di Maria Ianniciello. Il direttore di Cultura & Culture intervista Aldo Masullo e il fratello di Salvo D'Acquisto, Alessandro. Da gennaio 2016 è naturopata in formazione presso l'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica, presieduto da Raffaele Morelli. Su Cultura & Culture si occupa di benessere e naturopatia con un occhio sempre attento alla cultura. Pratica l'aromaterapia sia in gruppo che individualmente e fa consulti naturopatici.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI