“Obsession”: le manie nel libro curato da Lorenzo Spurio

obsessionQuattordici racconti sul tema delle “Manie, fobie e perversioni”, tutti raccolti nel nuovo volume “Obsession”, curato dallo scrittore e critico letterario Lorenzo Spurio ed edito da Lamina Mentis Editore. Un libro, questo, che già dai prossimi giorni sarà acquistabile nelle librerie e di cui vi diamo qualche anticipazione. In tutto quattordici, come detto, i racconti che sono stati raccolti dal curatore e inseriti in questa antologia, che si apre con un’analisi da parte dello stesso Spurio sul tema della “deviazione umana” nelle sue più diverse manifestazioni. In seguito, poi, gli scritti di diversi autori, nei quali emerge sempre e comunque qualche aspetto legato alle ossessioni, fil rouge del volume.

Elisabetta Amoroso, Alberto Arecchi, Elisabetta Bisson, Fiorella Carcereri, Martino Ciano, Lorenzo Crescentini, Lisa Deiuri, Monica Dini, Daisy Franchetto, Serena Gobbo, Andrea Blu, Sandro Orlandi, Alessandro Pedretta e Stefano Rizzi. Questi, quindi, gli autori dei racconti selezionati per la raccolta, un’antologia che fa «riferimento diretto – scrive Spurio nella prefazione – al mondo delle ossessioni, dove possono essere inglobate appunto le perversioni, le manie, le fobie, atteggiamenti inconsci e incontrollabili che possono essere trattati in certi casi dalla medicina mentre in altri, da cronici, risultano inguaribili. Ciò che li accomuna è la loro “ossessività” e “esclusività”: atteggiamenti apparentemente assurdi e inimmaginabili che, invece, si configurano come gravi disturbi mentali. L’ossessione – continua – porta con sé e si alimenta di ansia, paura, eccitazione, euforia, paranoia, bipolarità, angoscia, violenza minando la lucidità del soggetto, rovinandone l’integrità e condannandolo ad essere un “caso umano” ancor prima di diventare – conclude – un “caso psichiatrico”».

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI