In mostra a Roma gli scatti di Herb Ritts

Madonna
Madonna @ Herb Ritts

Ricordate la copertina dell’album “True Blue” di Madonna? Quell’immagine in bianco e nero che la ritrae di profilo , con il capo un po’ all’indietro, gli occhi chiusi e i capelli corti e chiarissimi? Si tratta di uno degli scatti più famosi di Herb Ritts, fotografo di fama internazionale che nel corso della sua carriera ha raccontato con un tocco riconoscibile lo star system hollywoodiano. Proprio a questo artista americano, scomparso a Los Angeles nel 2002, è dedicata la mostra “In piena luce. Fotografie di Herb Ritts”, una ricca esposizione di stampe allestita sino alla fine di marzo 2014 presso il nuovo AuditoriumExpo dell’Auditorium Parco della Musica di Roma. Una retrospettiva che propone più di un centinaio di opere firmate da Ritts, prodotta della Fondazione Musica per Roma e della Fondazione FORMA per la Fotografia e che ha potuto contare sulla collaborazione della Herb Ritts Foundation e di Contrasto.

IL FOTOGRAFO – Sono di Herb Ritts alcuni dei ritratti che hanno contribuito alla costruzione di veri miti del mondo della musica, della moda e del cinema, tanto che celebrities tra cui Madonna, Michael Jackson, Liz Taylor o Richard Gere hanno posato per lui.

Liz Taylor @ Herb Ritts
Liz Taylor @ Herb Ritts

Ritratti, quelli firmati da Ritts, che appaiono tutti caratterizzati da un’atmosfera riconoscibile, in quanto «nati ognuno – spiegano i promotori della mostra – da un’intesa profonda, un’affinità intellettuale, spesso da un rapporto di amicizia. Madonna – raccontano – si affidò a lui per la costruzione della sua multiforme immagine e per la foto della copertina di True Blue, il suo primo LP di successo. Nello stesso modo – proseguono – Liz Taylor, altra grande amica del fotografo, confidò proprio al suo obiettivo tutta la fragilità del suo corpo: la sua testa bianca, quasi completamente rasata dopo l’operazione di tumore al cervello, riempie senza vergogna il rettangolo dell’inquadratura, stagliandosi elegante sul nero dello sfondo». E poi ancora il corpo sinuoso di Tina Turner, lo sguardo e gli occhiali di William Burroughs, le guance di Dizzy Gillespie. Una serie di stampe di formati diversi che raccontano un mondo, quello delle star, da un punto di vista nuovo, attraverso gli occhi di un amico che riesce a cogliere i tratti distintivi di ciascun soggetto. «Non esiste alcuno standard – spiegano, infatti – nessuna formula preconfezionata nei ritratti di Ritts. Per ognuno, il fotografo inventava una creazione originale e semplice, tagliata su misura, folgorante e perfetta. E per ognuno di loro realizzava una creazione autonoma».

@ Herb Ritts
@ Herb Ritts

Scheda tecnica della mostra:

Fino al 30 marzo 2014

AuditoriumExpo dell’Auditorium Parco della Musica, Roma

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Orari: da lunedì a giovedì dalle 12.00 alle 20.00, venerdì e sabato dalle 12.00 alle 22.00, domenica dalle 12.00 alle 20.00

Info: www.formafoto.it

Valentina Sala

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Valentina Sala

Valentina Sala
Giornalista pubblicista. Tra i suoi campi di interesse soprattutto viaggi e cultura. Dopo una laurea di primo livello in Scienze della Comunicazione consegue la specialistica in Editoria con il massimo dei voti e con una tesi sul rapporto tra letterati e città, ricostruendo la Parigi di Émile Zola e la Vienna di Joseph Roth. Collabora con più giornali e riviste e affianca alla professione giornalistica quella di insegnante di Psicologia della Comunicazione. Tra le sue passioni i romanzi capaci di raccontare un luogo e un’epoca, i film di François Truffaut, il buon cibo, le città europee e, soprattutto, il viaggio inteso come modo per scoprire e confrontarsi con realtà diverse.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI