Adriana Fusè: Mamma planner? Libro che semplifica la vita

Adriana Fusè libro Mamma PlannerOrganizzare la vita tenendo conto dei propri bisogni più reconditi è a volte un’impresa non da poco alla quale molte donne rinunciano per mancanza di tempo, sentendosi poi vulnerabili, deluse e amareggiate perché vorrebbero fare qualcosa per il loro benessere, ma la quotidianità con le sue urgenze da gestire non dà tregua. Eppure esistono dei piccoli accorgimenti che se messi in pratica potrebbero migliorare la qualità della vita delle mamme e in generale delle donne che lavorano. Ce ne parla Adriana Fusè nel libro “Mamma Planner” (Gribaudo), un testo agevole e di facile lettura, un manuale di 156 pagine che con suggerimenti pratici permette di applicare da subito quanto scritto da Adriana proprio con lo scopo di agevolare le lettrici nell’arduo intento di avere più tempo per loro stesse. «E` fondamentale che una donna riesca a staccare la spina magari andando dal parrucchiere. Vivere solo per la casa e per la famiglia diventa frustrante ma, per ritagliarsi del tempo libero, è importante sapersi organizzare», dice al telefono Adriana Fusè. Il libro, in uscita l’11 febbraio 2015, con i suoi colori vivaci ci stimola alla lettura. Adriana Fusè ci illustra con fotografie ed esempi come organizzare gli spazi domestici suggerendoci addirittura quali attrezzi utilizzare, dalla scopa ai detersivi che possono essere prodotti anche in casa; inoltre ci spiega come redigere un planning per le pulizie e come stilare un menù della settimana. Nel libro ci sono anche una serie di ricette di facile esecuzione e molti consigli per le donne che lavorano, che viaggiano e che pranzano fuori di casa. Ma come nasce il libro “Mamma Planner”? Adriana Fusè«E` nato tutto dal blog Ricomincio da quattro”, che ha anche una pagina facebook. Mi sono resa conto che le lettrici mi ponevano una serie di domande sulla gestione domestica e quindi ho deciso di raccogliere tutto in un libro – sostiene Adriana -. Gestire la casa e riuscire a organizzare il tutto nel migliore dei modi è semplice per me, comunque lavorando sul web mi sono resa conto che in realtà per molte altre donne non lo è, perciò ho voluto fare qualcosa di utile per loro». Eseguire molte cose contemporaneamente è complicato e spesso anche deleterio perché ci si stressa. Adriana ci dice che è importante «fare poche cose ma bene», perché, aggiunge, «quando decidiamo di mettere in atto una serie di strategie per risistemare la casa, dobbiamo compiere piccoli passi che ci permettono poi di raggiungere l’obiettivo senza mollare strada facendo». Una volta ottenuto il risultato, la «nostra autostima ne esce rafforzata e di conseguenza siamo più propense a continuare». Adriana Fusè libroAdriana Fusè, blogger e mamma di tre bambini, ha fatto delle scelte importanti nella sua vita, da cui sono nati il blog e poi il libro: «Ricomincio da quattro è stato aperto quando mi sono trasferita. In quel periodo ho cambiato lavoro, amici e stile di vita nel giro di un mese. Ero incinta del secondo figlio quando ho aperto il blog che è stato creato come sfogo e con la voglia di condividere le mie esperienze quotidiane, poi è diventato un lavoro. Per me, scrivere è terapeutico», ci dice. E alla domanda sui progetti futuri afferma: «Ho tante idee per la testa. Non mi fermo mai ma per scaramanzia preferisco non anticipare nulla. Sarete tra i primi ad averne notizia», rivela con simpatia. A dimostrazione che nella vita si può far tutto. Basta volerlo impegnandosi tanto, con ordine e una buona organizzazione.

Maria Ianniciello

 

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Maria Ianniciello

Maria Ianniciello
Fondatrice di Cultura & Culture. Giornalista, iscritta all'Ordine dei giornalisti della Campania. Naturopata in formazione presso l'Istituto Riza. Laureata in lettere con il massimo dei voti (vecchio ordinamento) presso la Seconda Università di Roma, lavora a tempo pieno da diversi anni nel giornalismo. Ha lavorato con quotidiani e televisioni dell'Irpinia e del Sannio: Valtelesinanews, Buongiorno Irpinia, Telenostra e Ottopagine. Ha collaborato con Paolo Filippi per il programma "Cordialmente" e con Radio Sì di Bruxelles. Dal dicembre 2010 al dicembre 2011 ha diretto la rivista a vocazione territoriale XD Magazine, che esce nelle province di Avellino e Benevento. A dicembre 2010 è uscito il suo primo romanzo "Conflitti" Tra il 2012 e il 2013 escono i primi due quaderni della serie: Le interviste di Maria Ianniciello. Il direttore di Cultura & Culture intervista Aldo Masullo e il fratello di Salvo D'Acquisto, Alessandro. Da gennaio 2016 è naturopata in formazione presso l'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica, presieduto da Raffaele Morelli. Su Cultura & Culture si occupa di benessere e naturopatia con un occhio sempre attento alla cultura. Pratica l'aromaterapia sia in gruppo che individualmente e fa consulti naturopatici.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI