Ylang Ylang: l’olio essenziale dal profumo deciso

L’Equilibrista oggi vi parlerà di Ylang Ylang, un olio essenziale molto usato in Aromaterapia. Si tratta di una miscela di minuscole particelle dal profumo dolce, intenso e deciso che può essere utilizzato nella lampada per aromi, o diluendolo in olio vettore, per praticare dei massaggi in diverse zone del corpo, oppure per bagni rivitalizzanti o per la cura dei capelli e della pelle. Quest’olio essenziale non ha specifiche controindicazioni (può essere usato anche in gravidanza) ma come accennato ha un profumo piuttosto forte e, quindi, se non miscelato, potrebbe causare mal di testa. Potete creare una composizione di aromi mescolando questa essenza con uno dei seguenti oli: basilico, bergamotto, gelsomino, geranio odoroso, ginepro, incenso, lavanda, limone, maggiorana, melissa, neroli, origano, pino, sandalo, rosa, origano, vetiver e zenzero. Potete, inoltre, diluire due gocce di olio essenziale in tre cucchiai di olio vettore (oliva, mandorle dolci…) e praticare massaggi distensivi sul corpo.


 

Ylang Ylang: le proprietà

Quali sono le proprietà di Ylang Ylang? Quest’olio essenziale deriva dalla famiglia delle Annonaceae e il suo nome botanico è Cananga odorata. E` rinfrescante e idratante. Porta calore, fiducia in se stessi, sviluppa la sensibilità. Riequilibra il sistema immunitario femminile, riduce la tensione, i crampi, il mal di testa (se non usato in eccesso) e le emozioni negative. Le indicazioni? E` adatto in caso d’ipertensione, tachicardia, pelle oleosa o mista, rughe, sindrome premestruale, rabbia, ira, scarsa fiducia in se stessi, depressione, frigidità. E`, dunque, un ottimo afrodisiaco per le donne, un buon sedativo, un antisettico e un discreto tonico.

Ylang Ylang: le ricette

Ylang Ylang si presta a diverse preparazioni. Per trascorrere una notte d’amore miscelare in una lampada per aromi 5 gocce di Ylang Yang e 5 gocce di olio essenziale di Sandalo in due cucchiai d’acqua. Per arrestare la caduta dei capelli: 2 gocce di achillea, 3 di ylang ylang, 1 cucchiaio di olio di germe di grano. Massaggiare poi il cuoio capelluto. In caso di insonnia: 3 gocce di lavanda, 5 gocce di Ylang Ylang, 3 gocce di mandarino (o neroli), 3 gocce di gelsomino (o rosa). Può essere usato per massaggiare il cosiddetto punto antiansia che si trova dietro l’articolazione temporo-mandibolare.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Giulia Caso

Giulia Caso
Giulia Caso è uno pseudonimo. Giulia cura la rubrica "L'equilibrista", uno spazio dedicato alla salute della mente e del corpo. «Ho scelto uno pseudonimo per raccontare non me stessa bensì i fatti. Perché se avessi voluto assecondare le velleità del mio ego, narrandovi la mia vita, che vi assicuro è poco interessante, vi avrei svelato la mia identità», dice di se stessa. Giulia ha voluto che la redazione pubblicasse al posto della sua foto un'immagine del film Fortapash, che racconta del giornalista Giancarlo Siani; per rendere omaggio alla verità, per la quale molti giornalisti come Siani hanno perso la vita!

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI