Stasera su Canale 5? Lezioni di cioccolato 2, trama e recensione

La trama e la recensione di “Lezione di cioccolato 2”, in onda questa sera su Canale 5

Lezioni di cioccolato-due“Non posso amare se il mio amore crea odio”. Sta proprio in questa frase l’essenza del film “Lezioni di cioccolato 2”, in onda questa sera, 8 dicembre, su Canale 5, alle 21.11. La pellicola, diretta da Alessio Maria Federici, è uscita al cinema nel 2011 ed è il seguito di “Lezioni di cioccolato” (2007), con la regia di Claudio Cupellini. Nel cast attori come Luca Argentero, Vincenzo Salemme, Angela Finocchiaro, Hassani Shapi e Nabiha Akkari. Ancora una volta, come nel primo lungometraggio, i protagonisti sono l’amore e il cioccolato, re della città di Perugia, dove è ambientato il film. Avevamo lasciato Mattia (Luca Argentero) e Kamal (Hassani Shapi) trionfanti per aver vinto una cospicua somma di denaro a un concorso per pasticcieri. I due, diventati amici, avevano ideato un gustoso cioccolatino, ma le cose per Mattia e Kamal non sono andate secondo le loro aspettative e perciò entrambi devono risolvere una serie di problemi economici. L’amore anche questa volta ci mette lo zampino.

Mattia s’innamora della figlia di Kamal, Nawal (Nabiha Akkari), che è bella, laureata, emancipata e allo stesso tempo di sani principi. La ragazza ama essere corteggiata e non si concede facilmente soprattutto perché sa che l’affascinante Mattia è un latin lover. Il personaggio di Luca Argentero perciò s’inventa una serie di stratagemmi per conquistare il cuore della fanciulla dagli splendidi occhi neri, proprio come si faceva una volta, ma non sa che Nawal è la primogenita di Kamal e quindi chiede alcuni consigli al suo amico egiziano per poter raggiungere l’arduo obiettivo. Kamal, che per sua figlia ha ben altre prospettive e soprattutto non tollera i matrimoni misti, all’oscuro di tutto offre il suo aiuto a Mattia.

 “Lezione di cioccolato 2” è una commedia che affronta con semplicità, come nel primo film, il tema spinoso dell’incontro tra due culture diverse (egiziana e italiana) occupandosi questa volta soprattutto di legami affettivi tra popoli. Può un italiano innamorarsi di una donna che appartiene a un’altra cultura? Sì, perché il vero amore non conosce divisioni, qui e altrove. Ciò che la mente divide, il cioccolato – soprattutto il Bacio (cioccolatino italiano per antonomasia) – unisce acuendo i sensi e dando piacere al palato, proprio come accade in altre pellicole, da “Chocolat” a “La fabbrica del cioccolato”.

Con “Lezione di cioccolato 2” passerete certamente una gradevole serata grazie a una trama ben costruita e una serie di equivoci che ci fanno sorridere e ritornare alla mente il primo innamoramento con baci rubati, corteggiamenti serrati e forse qualche promessa non mantenuta.

Trailer: http://youtu.be/gmvwSAIUjEo

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Maria Ianniciello

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Maria Ianniciello

Maria Ianniciello
Fondatrice di Cultura & Culture. Giornalista, iscritta all'Ordine dei giornalisti della Campania. Naturopata in formazione presso l'Istituto Riza. Laureata in lettere con il massimo dei voti (vecchio ordinamento) presso la Seconda Università di Roma, lavora a tempo pieno da diversi anni nel giornalismo. Ha lavorato con quotidiani e televisioni dell'Irpinia e del Sannio: Valtelesinanews, Buongiorno Irpinia, Telenostra e Ottopagine. Ha collaborato con Paolo Filippi per il programma "Cordialmente" e con Radio Sì di Bruxelles. Dal dicembre 2010 al dicembre 2011 ha diretto la rivista a vocazione territoriale XD Magazine, che esce nelle province di Avellino e Benevento. A dicembre 2010 è uscito il suo primo romanzo "Conflitti" Tra il 2012 e il 2013 escono i primi due quaderni della serie: Le interviste di Maria Ianniciello. Il direttore di Cultura & Culture intervista Aldo Masullo e il fratello di Salvo D'Acquisto, Alessandro. Da gennaio 2016 è naturopata in formazione presso l'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica, presieduto da Raffaele Morelli. Su Cultura & Culture si occupa di benessere e naturopatia con un occhio sempre attento alla cultura. Pratica l'aromaterapia sia in gruppo che individualmente e fa consulti naturopatici.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI