I ponti di Madison County: trama, trailer, recensione

I-ponti-di-madison-countyI ponti di Madison County è il film che più di tutti per leggerezza e autenticità mi ha colpito da adolescente con le trecce, intenerendomi. Un film che mi porto nel cuore e nell’anima perché ben girato o forse perché evoca quel periodo della mia vita così intenso e così dolce, fatto di baci mai dati e di attimi fuggenti, dove l’ingenuità faceva largo a pensieri sottaciuti. Il film, uscito al cinema nel 1995 e diretto dal Clint Eastwood che avevo visto negli spaghetti western di Sergio Leone, racconta dell’America dei benpensanti, dove le persone per essere accettate dovevano nascondersi dietro la maschera dell’ipocrisia e le donne erano il capro espiatorio di questa forma mentis. La Francesca de I ponti di Madison County, interpretata da Meryl Streep, era come molte donne della mia Italia Meridionale; attenta ai bisogni della famiglia, tanto da adattarsi a una vita scontata e priva di vere passioni. La macchina da presa di Clint Eastwood ci porta da subito nell’Iowa del 1965; ci fa entrare nell’abitazione della protagonista, immortalando uno dei momenti clou della famiglia tradizionale: l’ora di cena. Poi, con cautela ci avviciniamo a Francesca, capiamo le sue ansie e le siamo vicini. Non la giudichiamo, perché impariamo a conoscerla e a capire il suo amore per Robert (Clint Eastwood), fotografo del National Geographic, che la protagonista incontra casualmente mentre il marito e i figli sono in trasferta. «Non mi sembra la cosa giusta», dice Francesca a Robert: «Non riuscirebbero a sopravvivere alla chiacchiere», aggiunge poi. L’amore dei due amanti, nonostante l’adulterio, è reso delicato e allo stesso tempo struggente dalla macchina da presa di Eastwood che si mette nei panni di una donna ordinaria la cui vita è resa straordinaria da una passione di pochi giorni raccontata in alcuni diari che i figli di Francesca troveranno dopo la sua morte. I ponti di Madison County, con un cast di alto spessore, è un film classico-moderno. Il lungometraggio, diventato un cult del genere, sarà trasmesso il 25 maggio 2015, alle 21.10, su La5.

Trailer de I ponti di Madison County 

Voto: (4 / 5)

 

 

 

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Maria Ianniciello

Maria Ianniciello
Fondatrice di Cultura & Culture. Giornalista, iscritta all'Ordine dei giornalisti della Campania. Naturopata in formazione presso l'Istituto Riza. Laureata in lettere con il massimo dei voti (vecchio ordinamento) presso la Seconda Università di Roma, lavora a tempo pieno da diversi anni nel giornalismo. Ha lavorato con quotidiani e televisioni dell'Irpinia e del Sannio: Valtelesinanews, Buongiorno Irpinia, Telenostra e Ottopagine. Ha collaborato con Paolo Filippi per il programma "Cordialmente" e con Radio Sì di Bruxelles. Dal dicembre 2010 al dicembre 2011 ha diretto la rivista a vocazione territoriale XD Magazine, che esce nelle province di Avellino e Benevento. A dicembre 2010 è uscito il suo primo romanzo "Conflitti" Tra il 2012 e il 2013 escono i primi due quaderni della serie: Le interviste di Maria Ianniciello. Il direttore di Cultura & Culture intervista Aldo Masullo e il fratello di Salvo D'Acquisto, Alessandro. Da gennaio 2016 è naturopata in formazione presso l'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica, presieduto da Raffaele Morelli. Su Cultura & Culture si occupa di benessere e naturopatia con un occhio sempre attento alla cultura. Pratica l'aromaterapia sia in gruppo che individualmente e fa consulti naturopatici.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI