La Nazionale Italiana di Calcio, il reportage da Coverciano

 

Gilardino - foto di Franco Buttaro
Gilardino – foto di Franco Buttaro

A Coverciano è il dopo Prandelli a tenere banco, più che i due imminenti impegni per l’ammissione al prossimo mondiale brasiliano. Ne parlano tutti: tifosi, giornalisti, tecnici e giocatori e in proposito ha detto la sua anche Gigi Buffon, capitano degli azzurri ed in Nazionale da ben 16 anni. «Quello del ct dopo i Mondiali non è un problema – ha spiegato il portierone della Juventus – mi sembra che su questo argomento siano tutti colti da un’ansia intempestiva, invece fa parte del gioco e sapremo gestire la situazione nel modo più naturale possibile. Non scordiamoci che a giugno avremo un Mondiale e, con tutto il rispetto per tecnici e giocatori, l’attenzione sarà tutta al nostro risultato, a prescindere da cosa faranno Buffon, Pirlo, De Rossi o Prandelli».

Balotelli arriva in Ferrari - foto di Franco Buttaro
Balotelli arriva in Ferrari – foto di Franco Buttaro

Già, l’impegno del Brasile non è poi così lontano ed il gruppo vuole al più presto mettere in banca la qualificazione. Per farlo bisogna superare la Bulgaria venerdì a Palermo e la Repubblica Ceca martedì prossimo a Torino. Due successi casalinghi permetterebbero ai nostri di prenotare con due giornate d’anticipo il volo per il Brasile. Nella storia non è mai successo e allora Buffon in aria di record (martedì prossimo raggiungerà Fabio Cannavaro diventando il più presente nella storia dell’Italia), incontrando i giornalisti, spiega: «Serve ancora molta attenzione. Affrontiamo subito la Bulgaria, una squadra compatta che sa ripartire bene e ha esterni pericolosi».

Il mercoledì azzurro, antivigilia dell’impegno di Palermo, ha dato anche altre indicazioni: in mattinata si sono uniti Balotelli, Montolivo e Osvaldo, i tre squalificati che non giocheranno venerdì a Palermo contro la Bulgaria. Supermario è arrivato a bordo della sua fiammante Ferrari a metà mattinata ed i riflettori sono stati tutti per lui, quasi come uno spot per il Gran Premio di Monza di domenica prossima. Senza Balotelli e Osvaldo servono i gol di Gilardino che Prandelli proporrà contro la Bulgaria quale unica punta, supportato qualche metro dietro da Candreva e Giaccherini. A metà campo De Rossi, Pirlo e Thiago Motta e a completare la formazione una difesa con Bonucci e Chiellini centrali ed Abate e Antonelli ai lati, davanti a capitan Buffon, autentico monumento azzurro.

Buffon in conferenza stampa - foto di Franco Butt
Buffon in conferenza stampa – foto di Franco Butt

 

Ancora Gigi: «In tanti anni di Nazionale quella che ho più nel cuore? Naturalmente la squadra del 2006 guidata da un tecnico fantastico (Lippi) e subito dopo ci metto le ultime due di Prandelli. Siamo arrivati secondi all’Europeo e terzi in Confedertions Cup, meravigliando tutti, anche voi in un certo senso».

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Un momento dell'allenamento - foto di Franco Buttaro
Un momento dell’allenamento – foto di Franco Buttaro

 

Emilio Buttaro

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Emilio Buttaro

Emilio Buttaro
Classe 1967 ha iniziato a svolgere attività giornalistica all’età di sedici anni. Nell’85 ha vinto il concorso nazionale “Vota lo speaker” indetto dalla FIPAV (Federazione Italiana Pallavolo) e l’anno dopo è stato il più giovane cronista accreditato al Festival di Sanremo. Laureato in Scienze Politiche ha presentato diverse manifestazioni come il Premio Internazionale di poesia “Nosside”. Attualmente collabora con varie testate giornalistiche tutte di portata nazionale tra cui: Il Messaggero, Radio 24-Il Sole 24 Ore, La Stampa (redazione sportiva), Radio TV Capodistria, SBS emittente radiotelevisiva continentale australiana, Agenzia di Stampa Italpress, Cultura & Culture e Costantini Editore.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI