Altamira, dalla storia delle grotte al film con Antonio Banderas

Altamira. Spagna 1878. Una bambina, Maria, scopre una grotta piena di graffiti. Il padre, Marcelino Sanz de Sautuola, studioso di archeologia, comincia la sua indagine per capire a quale epoca appartengano i dipinti. Lo stupore è tanto, perché la scoperta mette in luce un’incredibile verità: gli uomini e le donne del paleolitico erano in grado di realizzare affreschi con precisione ed in modo minuzioso. All’epoca si riteneva che l’uomo primitivo fosse una scimmia con un cervello rudimentale capace di creare solo piccole cose; di conseguenza la comunità storico-scientifica, pur di non veder crollare i suoi assunti, nega l’evidenza denigrando completamente il lavoro di Marcelino. Stessa cosa fa Chiesa Cattolica che teme di perdere il suo potere a causa di queste nuove scoperte.

altamira storia grotte film

Siamo nel periodo in cui il Darwinismo sta prendendo sempre più piede e la mente razionale sta soppiantando la mente analogica. Il razionalismo imperante si scontra, dunque, con la religione in una dialettica sempre più accesa. In questo contesto si colloca la scoperta dei graffiti di Altamira, che oggi sono patrimonio dell’Umanità per il loro incredibile valore storico e archeologico oltre che paesaggistico. Le grotte si trovano nel Nord della Spagna.

La vicenda è al centro del film Finding Altamira (2016) che sta andando in onda sulle reti di Sky Cinema proprio in questo periodo (agosto 2018, ndr). Il regista londinese Hugh Hudson si affida all’indiscutibile talento di Antonio Banderas nel ruolo di Marcelino Sanz de Sautuola per narrare i retroscena di una storia che mette in evidenza quanto le novità facciano paura e come le nostre convinzioni annebbino la ragione. La macchina da presa, tuttavia, segue le peripezie della piccola Maria che scopre la grotta. La mente della piccola è quasi del tutto neutra… non è contaminata da nozioni, giudizi e pregiudizi. La fantasia, quindi, prende il sopravvento ma Maria si sente disorientata in un ambiente fortemente contraddittorio dove c’è una resistenza al cambiamento.

Guarda il video su Iside, strega e Madonna di Benevento

Finding Altamira ci fa conoscere bene anche la figura di Marcelino, un uomo dai sani principi. La macchina da presa entra persino nella vita privata del protagonista e soprattutto descrive il rapporto sentimentale tra Marcelino e la moglie, una donna devota che cerca di coniugare la visione del marito con la fede.

Finding Altamira è un film che vi consiglio di vedere per conoscere una storia accattivante e per poi magari fare un viaggio in Cantabria (una regione della Spagna), dove potrete ammirare altre Grotte della stessa epoca oltre che gli affreschi di Altamira, i numerosi musei, i palazzi e i tanti parchi nazionali per immergervi così nella natura incontaminata. Di seguito il trailer del film.

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Maria Ianniciello

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Maria Ianniciello

Maria Ianniciello
Fondatrice di Cultura & Culture. Giornalista, iscritta all'Ordine dei giornalisti della Campania. Naturopata in formazione presso l'Istituto Riza. Laureata in lettere con il massimo dei voti (vecchio ordinamento) presso la Seconda Università di Roma, lavora a tempo pieno da diversi anni nel giornalismo. Ha lavorato con quotidiani e televisioni dell'Irpinia e del Sannio: Valtelesinanews, Buongiorno Irpinia, Telenostra e Ottopagine. Ha collaborato con Paolo Filippi per il programma "Cordialmente" e con Radio Sì di Bruxelles. Dal dicembre 2010 al dicembre 2011 ha diretto la rivista a vocazione territoriale XD Magazine, che esce nelle province di Avellino e Benevento. A dicembre 2010 è uscito il suo primo romanzo "Conflitti" Tra il 2012 e il 2013 escono i primi due quaderni della serie: Le interviste di Maria Ianniciello. Il direttore di Cultura & Culture intervista Aldo Masullo e il fratello di Salvo D'Acquisto, Alessandro. Da gennaio 2016 è naturopata in formazione presso l'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica, presieduto da Raffaele Morelli. Su Cultura & Culture si occupa di benessere e naturopatia con un occhio sempre attento alla cultura. Pratica l'aromaterapia sia in gruppo che individualmente e fa consulti naturopatici.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI