15 dicembre 2012
Maria Rosaria Piscitelli (62 articles)
Share

LA MEMORIA STORICA DEL POP-ROCK

LA RECENSIONE

La casa editrice Zanichelli ha deciso di aggiungere alla sua collezione un nuovo importantissimo lavoro: “Il Dizionario del pop – rock”, scritto dai celebri critici musicali Enzo Gentile e Alberto Tonti. Questo dizionario (disponibile anche in DVD-ROM e in versione scaricabile per Windows e Mac) non è solo un’opera di consultazione. Non è semplicemente di un libro costituito da voci messe in ordine alfabetico. Gentile e Tonti sono riusciti a raccogliere, in quasi duemila pagine, un’importantissima memoria storica. Ogni voce di questo dizionario è un mondo a sé. E, nonostante la mole dell’opera, la scelta di ogni autore è avvenuta sempre tramite un’importante cernita. Consultare questo dizionario vuol dire esaminare in tutte le sue sfaccettature la colonna sonora del tempo. Ogni voce nasconde una storia e tutte le voci insieme, ci aiutano a ripercorrere interi decenni: gli anni più proficui per il mondo musicale dal secondo dopoguerra ai giorni nostri. Ci si accorge presto di come l’evoluzione musicale sia strettamente connessa all’evoluzione storica. Ogni canzone rispecchia l’umore del suo tempo. Ecco quindi, che molti cantanti non sono semplici musicisti, ma veri e propri rivoluzionari. Tutti gli artisti sono ovviamente elencati in ordine alfabetico, solitamente per cognome. Ogni scheda si apre col nome dell’artista, seguito da una breve biografia. Attenzione però: nella biografia non c’è scritto semplicemente dove e quando sia nato il personaggio di cui si sta parlando. Ciò che preme agli autori è far capire perché quel determinato nome sia presente nel dizionario! Nessuna voce ha semplici cenni biografici, tutte hanno invece una descrizione che porta il lettore a collocarle nella famosa linea del tempo. Si parla poco delle vite, molto del contributo musicale che ogni artista ha apportato grazie alla sua carriera. Sotto le descrizioni degli artisti,poi, troviamo i loro album. Accanto a questi ultimi, un numero di stellette che vanno da 1 a 5. Il giudizio varia andando così da scarso, insufficiente, buono, ottimo ad imperdibile. Più l’album è di valore, più aumentano le righe di descrizione dello stesso. Inoltre, è sempre specificato se si tratta di un live, di un LP, di un cd e se ci sono collaborazioni. All’appello,mancano alcune voci che forse una fetta di adolescenti avrebbe desiderato. Non sono stati, infatti, inseriti molti dei prodotti dei talent show, ma come i due critici specificano nell’introduzione: «forse sull’effimero scommetteremo un’altra volta». Non sono state tralasciate però le new entry: presenti infatti (come tantissime altre novità degli anni duemila) il cantautore Dente, Lady Gaga e i Marta sui Tubi. Ecco quindi che questo dizionario diventa non solo un catalogo di nomi importanti, ma uno strumento capace di incuriosire anche il lettore più disattento, conducendolo tra i labirinti musicali più intricati del passato, riportandolo alla scoperta di tutti gli artisti del presente. Un libro del genere mancava sul mercato. Gentile e Tonti, cimentandosi a scrivere un’opera così difficile, hanno voluto regalare ad un pubblico di ogni tipo non un dizionario, ma una vera e propria opportunità di cultura e riscatto musicale. Un’opera unica da gustare avendo in sottofondo un’adeguata colonna sonora!

Maria Rosaria Piscitelli

 

Tags editoria
Maria Rosaria Piscitelli

Maria Rosaria Piscitelli

Studentessa in Lettere Moderne, ma soprattutto gran sognatrice. Credo nel potere delle immagini e delle parole. Lettrice accanita, amante della buona musica e dei bei film. Non amo criticare negativamente o positivamente il lavoro di un qualsiasi musicista, regista o scrittore senza prima averlo fatto mio, impegnandomi a studiarlo e cercando sempre di comprenderne il messaggio principale. Sono convinta che ognuno di noi abbia un intero mondo da condividere con gli altri, bisogna solo mettersi in gioco..

Commenti

Ancora nessun commento. Puoi essere il primo a commentare!

Scrivi un commento

Solo gli utenti registrati possono commentare.