L’olio essenziale di Lavanda: le proprietà

Continua il nostro viaggio nel mondo del benessere e della natura, con gli oli essenziali. Oggi l’equilibrista illustra le proprietà di un’essenza estratta dalla pianta più apprezzata, più versatile e più usata. La specie utilizzata per realizzare questo prezioso olio essenziale è la cosiddetta Lavandula Angustifolia. Stiamo naturalmente parlando della Lavanda. Con il suo profumo gradevole e amarognolo, questa pianta, che cresce nel bacino del Mediterraneo, appartiene alla famiglia delle Labiate. L’essenza è tratta dai fiori e dalle parti verdi. Il suo colore è giallognolo. La Lavanda nell’immaginario collettivo è la pianta della nonna, perché sa di pulito, di fresco, di ordinato, di bauli con tessuti inamidati. Insieme all’acqua di rosa, la Lavanda ricorda le virtù del femminile, legate all’accoglienza e alla piacevolezza di un momento vissuto con semplicità.

lavanda-olio-essenziale-proprieta

 

L’olio essenziale di Lavanda ha una nota di cuore ed è utilizzato in Aromaterapia per sbloccare le energie del Chakra del Cuore. Sensuale e potente, questa pianta era conosciuta già dagli Antichi Romani che la usavano per profumare l’acqua in cui si lavavano. Molte sono le leggende sulla Lavanda e sul suo olio essenziale ma anche tante le storie vere che si ritrovano in antichi manoscritti. Per esempio nel 1500 William Turner, erborista inglese, suggeriva di imbottire un cappello di Lavanda, perché secondo la sua esperienza questo rimedio era molto utile per alleviare il mal di testa. Addirittura si racconta che i quattro ladroni non contrassero la peste perché utilizzavano questa pianta. Quando furono catturati, i gendarmi vollero conoscere il procedimento della loro ricetta, nella quale c’era la Lavanda.

Quali sono le proprietà dell’olio essenziale di Lavanda. Ha un effetto sedativo, rilassante, analgesico, antidepressivo, antisettico, antitossico, insetticida. Attenzione, però, un uso eccessivo può avere effetto contrario, così come accade quando lasciamo in infusione per troppo tempo la Camomilla. Può eccitare il sistema nervoso. Io consiglio di usare 4 gocce essenziali di Lavanda in una bacinella d’acqua per effettuare un pediluvio rilassante o in alternativa di mettere 5 gocce in 3 cucchiai di olio d’oliva o di mandorla per un massaggio. Altra soluzione, molto gettonata, che dà benessere alla psiche e al corpo, è quella di mettere dalle cinque alle dieci gocce in un diffusore per aromi. Ne trarrete subito beneficio. Giulio Lomazzi nell’illuminante libro “Aromaterapia. Gli antichi segreti degli oli essenziali per ritrovare il benessere della psiche e del corpo” (KeyBook) – che vi consiglio di acquistare e soprattutto di leggere – dice di prestare attenzione quando si acquista la Lavanda, perché potrebbe trattarsi di un ibrido tra Lavanda Angustifolia e Lavanda Latifolia comunemente nota con il nome di Lavandina. La vera Lavanda si trova oltre i 900 metri di altezza ed ha proprietà medicamentose.

Commenti

commenti

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Autore dell'articolo: Giulia Caso

Giulia Caso
Giulia Caso è uno pseudonimo. Giulia cura la rubrica "L'equilibrista", uno spazio dedicato alla salute della mente e del corpo. «Ho scelto uno pseudonimo per raccontare non me stessa bensì i fatti. Perché se avessi voluto assecondare le velleità del mio ego, narrandovi la mia vita, che vi assicuro è poco interessante, vi avrei svelato la mia identità», dice di se stessa. Giulia ha voluto che la redazione pubblicasse al posto della sua foto un'immagine del film Fortapash, che racconta del giornalista Giancarlo Siani; per rendere omaggio alla verità, per la quale molti giornalisti come Siani hanno perso la vita!

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI