Will Smith ladro nell’ultimo film Focus, recensione

La trama e la recensione dell’ultimo film di Will Smith “Focus – Niente è come sembra” al cinema dal 5 marzo.

Valutazione film (3 / 5)

Will-ultimo-filmLa Will Smith mania non si arresta. Dal 1997 con Men in Black a oggi, l’attore di Philadelphia continua ad attirare, come una calamita, il suo pubblico che cresce sempre di più. E, nonostante qualche sbavatura e alcuni flop, come il deludente After Earth (2013), nel quale ha recitato accanto al figlio, protagonista indiscusso del film, Will Smith piace perché ha carisma, umiltà e il talento di un grande artista. I suoi fan lo associano ai personaggi che interpreta, perché in ognuno di noi c’è un pizzico di Chris Gardner de La ricerca della felicità (2006) oppure di Robert Neville di Io sono leggenda (2007). Will fa risvegliare l’eroe che è in noi ricordandoci che siamo in grado di esorcizzare la paura solo attraverso il coraggio. Will Smith si reinventa sempre, come ha fatto nel suo ultimo film Focus – Niente è come sembra diretto da Glenn Ficarra e John Requa. Nelle vesti di Nicky, ladro professionista, ci stupisce perché abbatte di nuovo gli schemi con un personaggio inaspettato e sui generis che usa l’arte della persuasione per le sue rapine. Nulla di positivo in quel che fa Nicky, il quale però è simpatico e affascinante oltre che per il suo aspetto anche per la sua genialità.

focus-recensioneNicky incontra per caso Jess (Margot Robbie), alla quale il protagonista deve insegnare i trucchi del mestiere e, quando ci è riuscito, se ne separa con forza per non farsi coinvolgere emotivamente. Il secondo tempo ci porta in Argentina, a Buenos Aires, dove il truffatore è stato ingaggiato da un imprenditore di Formula1 che si è fidanzato con la bella e bionda Jess. Ma ricordate: niente è come sembra e quindi… il colpo di scena è dietro l’angolo. In Focus le sequenze si susseguono e s’incastrano in un gioco di dettagli da cui trapela il non detto. Parole apparentemente scontate nascondono un’altra verità che la mente non può percepire perché è disorientata e distratta da immagini e suoni fuorvianti. E, come per Brad Pitt e Angelina Jolie in Mr. & Mrs. Smith, dietro il velo di apparenza c’è un’altra verità!

Nicky usa le tattiche dei mentalisti e degli illusionisti. Focus – Niente è come sembra, con una trama paradossale, ci fa capire come il nostro cervello è influenzato da una serie di messaggi, spesso in codice, che sono captati solo dalla nostra mente inconscia e che poi ci porteranno ad agire in un determinato modo, condizionando la nostra vita. Forse per sempre.

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Maria Ianniciello

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Maria Ianniciello

Maria Ianniciello
Fondatrice di Cultura & Culture. Giornalista, iscritta all'Ordine dei giornalisti della Campania. Naturopata in formazione presso l'Istituto Riza. Laureata in lettere con il massimo dei voti (vecchio ordinamento) presso la Seconda Università di Roma, lavora a tempo pieno da diversi anni nel giornalismo. Ha lavorato con quotidiani e televisioni dell'Irpinia e del Sannio: Valtelesinanews, Buongiorno Irpinia, Telenostra e Ottopagine. Ha collaborato con Paolo Filippi per il programma "Cordialmente" e con Radio Sì di Bruxelles. Dal dicembre 2010 al dicembre 2011 ha diretto la rivista a vocazione territoriale XD Magazine, che esce nelle province di Avellino e Benevento. A dicembre 2010 è uscito il suo primo romanzo "Conflitti" Tra il 2012 e il 2013 escono i primi due quaderni della serie: Le interviste di Maria Ianniciello. Il direttore di Cultura & Culture intervista Aldo Masullo e il fratello di Salvo D'Acquisto, Alessandro. Da gennaio 2016 è naturopata in formazione presso l'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica, presieduto da Raffaele Morelli. Su Cultura & Culture si occupa di benessere e naturopatia con un occhio sempre attento alla cultura. Pratica l'aromaterapia sia in gruppo che individualmente e fa consulti naturopatici.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI