Libertà vigilata. Recensione del libro di Elena Loewenthal

Libertà vigilata. Perché le donne sono diverse dagli uomini (Nave di Teseo) è un piccolo saggio. Lungo 60 pagine, il libro parte da un fatto: alle donne è stata data una sorta di libertà vigilata, ovvero sono stati concessi loro molti diritti individuali ma queste concessioni sono sottoposte al controllo di un sistema ancora fortemente maschilista.

Leggi tutto

Coda. I segni del cuore: un film semplice ma necessario

‘Coda – I segni del cuore’ racconta la storia di Ruby Rossi (Emilia Jones), unica udente in un nucleo familiare di non udenti. La ragazza aiuta i genitori (Troy Kotsur e Marlee Matlin) e il fratello maggiore Leo (Daniel Durant) nell’impegnativa gestione di un peschereccio.

Leggi tutto

3/19: recensione del film di Silvio Soldini

Silvio Soldini con la macchina da presa entra nelle vite dei suoi personaggi che vengono redenti da un incontro o anche da un evento che li smuove rendendoli meno rigidi, più consapevoli, più inclini ad assecondare il flusso della vita che spesso ingabbiata in vicissitudini del passato. Come nel caso di Camilla (Kasia Smutniak), l’avvocatessa del film 3/19 che affronta il dramma dell’immigrazione in una Milano troppo operosa.

Leggi tutto

Oscar 2022, vince la diversità in un Occidente che ha bisogno di padri, non di patriarchi

Cosa ci dice questa 94esima edizione degli Oscar con i suoi vincitori e vinti? Come sta cambiando la nostra società? Come si sta evolvendo l’Occidente e quali sono i suoi valori assoluti? Gli Oscar sono un termometro della nostra epoca, perché i film premiati, con le loro trame, i loro effetti speciali e il loro messaggio, molto ci dicono di noi.

Leggi tutto