Tag "Lavoro"

Non posso non ammettere che – pur non trovandomi in situazioni estreme chiaramente – i libri mi hanno reso un Essere Umano completo aprendomi la mente anche di fronte al maschilismo e all’infantilismo di chi tentava di farmi sentire diversa e di chi mi spronava a non evolvermi intellettualmente…

“Cultura & Culture sono io. Forse lo sono sempre stata. Per un attimo l’ho dimenticato, ma la memoria si sa a volte ritorna per riportarci a casa, alle radici, ma anche per puntare alle stelle…”

Ecco alcuni consigli di lettura adatti sia a chi è già esperto e vuole approfondire e sia a chi è invece alle prime armi. Cominciamo con Robert Kiyosaki che ha scritto un saggio di sicuro interesse, sviluppato in maniera simile a un romanzo…

“Siamo frenati dalla paura del fallimento, del giudizio e di lasciare il certo per l’incerto, trascurando che intanto i giorni scorrono inesorabili. Le emozioni ci aiutano a capire se la direzione che stiamo seguendo è quella giusta per noi…”

Molte persone apparentemente sembrano sveglie ma in realtà vivono in un loro mondo, parli con loro ma non ti ascoltano, dici loro delle cose e ti accorgi dalle loro azioni che non hanno capito nulla. L’essere poco svegli quindi non ha nulla a che vedere con le capacità della persona o con il non avere furbizia…

“Non è una virtù, poiché non è qualcosa alla quale dobbiamo protendere; è al contrario un modo di essere… di stare al mondo e nel mondo. Non importa quello che dimostrerai o diventerai, non importa quello che realizzerai o guadagnerai, non importa se avrai acquisito fama o fatto gesta eccezionali; quello che importa è se sarai stato te stesso in tutto e per tutto…”

Goethe diceva: «Le cose che contano di più non devono essere alla mercé di cose che contano di meno». E che cosa è più importante per noi se non la vita stessa? Perché affannarsi e andare di corsa come se qualcuno o qualcosa ci corresse dietro? Spezziamo queste catene temporali che ci vincolano semplicemente vivendo e basta…

Questa mattina la carta stampata nazionale dava il “Remain” al 52 per cento mentre il “Leave” al 48 per cento. Tutto sbagliato, perché – mentre leggevamo i quotidiani e le loro cronache ormai passate – le notizie sullo storico referendum sono ben diverse…

Dal 2010 al 2015 c’è stato un aumento della presenza straniera, nel periodo da giugno a settembre, del 24 per cento, con quasi 28milioni d’ingressi. Al primo posto gli arrivi dalla Germania, seguono gli Usa e la Francia.

“Scriveremo solo di quegli argomenti che ruotano intorno a creatività, autenticità, qualità, diversificazione, innovazione, benessere e sviluppo della persona…”

“L’unico modo per stare bene è essere se stessi, perciò quando facciamo qualcosa per orgoglio iniziamo a essere dipendenti da fattori esterni…”

Comunicare nell’era della comunicazione è ancor più importante, ecco alcuni consigli per interloquire in modo più semplice, dinamico e naturale per evitare troppi fraintendimenti…

Ci sono vari tipi di candidati: c’è il timido, l’arrabbiato, il presuntuoso, c’è chi parla solo di denaro e chi ti interrompe di continuo. Eppure un colloquio è una cosa molto seria negli Usa come in Italia, ecco come sostenerlo.

L’esempio da seguire? I bambini che sono allineati con il Tutto. Se non si divertono cambiano gioco; i più piccoli sono autentici, veri e spontanei. Vivono senza sforzo…

Un editoriale per riflettere sulla condizione della donna nella nostra società, sempre più logorroica e fortemente narcisistica, in cui l’apparire conta più dell’Essere.

Dal 27 gennaio al 29 febbraio 2016, in via Ostiense, quaranta fotografie sulle aziende più antiche del mondo; ecco cosa ci ha detto l’autore Thomas Quintavalle.