AUTO, MASERATI REGINA DI GINEVRA

Maserati
Maserati

Il Salone dell’Auto di Ginevra si aprirà solo tra tre giorni ma sono tante le novità annunciate dalle case automobilistiche che in Svizzera presenteranno i nuovi modelli. Regina della kermesse sarà la Maserati che rinnova quei modelli sport di lusso con cui ha posto le basi della crescita che caratterizzerà i prossimi anni. Coerentemente con questa filosofia, a Ginevra debutta in anteprima mondiale la nuova GranTurismo MC Stradale a quattro posti, massima espressione della sportività unita al lusso del coupé made in Modena. Come il modello precedente a due posti, la nuova GranTurismo MC Stradale quattro posti si ispira alla versione da pista che compete nel Trofeo Maserati, coniugando perfettamente sportività, lusso ed eleganza, comodità e stile, funzionalità e dinamismo – ora fruibili da quattro persone. Alle nuove caratteristiche estetiche esterne, di chiara connotazione racing, la nuova GranTurismo MC Stradale abbina un abitacolo che prevede quattro comodi posti e un disegno degli interni rinnovato nei materiali e nello stile. Confermato il motore V8 aspirato da 4.7 litri e 460 cavalli che ha debuttato sulla GranTurismo Sport.

Alfa Romeo 4C
Alfa Romeo 4C

Alfa Romeo ritorna al Salone di Ginevra  con uno stand di forte impatto visivo che si sviluppa come una strada sinuosa e dinamica, il luogo ideale per presentare in anteprima mondiale l’Alfa Romeo 4C, ‘supercar compatta’ che rappresenta l’essenza della sportività incarnando i valori autentici del brand: stile italiano, prestazioni, ed eccellenza tecnica finalizzata al massimo del piacere di guida in piena sicurezza. Progettato dall’Alfa Romeo e prodotto nello stabilimento  Maserati di Modena, l’affascinante coupé a “2 posti secchi”, con trazione posteriore e motore in posizione centrale, sarà commercializzato nel corso del 2013 e sarà la prima vettura a riportare il marchio italiano negli Stati Uniti rafforzando così il piano di crescita globale di Alfa Romeo. Il pubblico del salone di Ginevra potrà ammirare alcuni esemplari dell’Alfa Romeo 4C esposti ed avrà anche la possibilità di approfondire toccandoli con mano i contenuti tecnologi più innovativi: il gruppo motore-cambio sezionati per visualizzarne il cuore nei minimi dettagli e lo chassis in fibra di carbonio sospeso per enfatizzarne la leggerezza e circondato da un profilo trasparente che riprende la linea della 4C per aiutare il visitatore a contestualizzare la posizione della scocca rispetto al corpo vettura. Accanto all’Alfa Romeo 4C sfilano anche due esemplari di MiTo: una Limited Edition Superbike 170 CV in edizione limitata di 200 esemplari e una Serie Speciale Superbike 1.4 135 CV TCT personalizzata con  l’originale KIT SBK. Riflettori puntati anche sull’Alfa Romeo Giulietta che a Ginevra porta al debutto la nuovissima versione Veloce, un nome evocativo della tradizione Alfa Romeo, nato nel 1956 proprio insieme a Giulietta. Accanto a questa novità il pubblico potrà ammirare anche la potente Giulietta Quadrifoglio Verde e la Giulietta allestita con l’esclusivo pack “QV Sportiva” -dedicato a tutti i clienti che sono alla ricerca di un’auto con prestazioni esaltanti, dotazioni tecnologiche al top ed una caratterizzazione estetica più marcata.

Fiat presenta tre anteprime mondiali: 500L Trekking, 500 GQ e Panda 4×4 bicolore. Inoltre, sullo stand saranno  esposti alcuni modelli già affermati in rappresentanza dell’ampia e articolata gamma Fiat:  500S, Punto 2013 con Pack ‘Sporting’, Freemont Lounge AWD e Sedici con il nuovo Kit Nitro. Spazio anche alla nuova 500e, la versione elettrica ad emissioni zero che sarà commercializzata esclusivamente negli Stati Uniti a partire dal secondo trimestre del 2013. L’evento svizzero è anche l’occasione per conoscere i prodotti finanziari di FGA Capital e gli accessori realizzati da Mopar®. Infine, durante i giorni del Salone sarà possibile ammirare il prototipo Panda Monster Truck ospitato presso l’aeroporto di Ginevra.

Nel marzo 1963, la presentazione della Mercedes-Benz 230 SL al Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra suscita grande scalpore. A nove anni dal debutto della 300 SL (W 198) e 190 SL (W 121), Mercedes-Benz presenta agli appassionati della Stella una nuova vettura destinato a prendere il posto di questi due modelli di grande successo. La Roadster due posti, denominata con la sigla W 113, si distingue per il comfort sorprendente, eccellenti prestazioni di marcia e sicurezza di guida esemplare. Dal punto di vista tecnico la Roadster si basa sulla berlina di lusso 220 SE (W 111). Da questo modello, predecessore dell’odierna Classe S, la sportiva riprende i gruppi pianale accorciati e rinforzati e le sospensioni delle ruote anteriori e posteriori, mentre sulla base del motore della 220 SE viene sviluppato il motore M 127. Inoltre, per la prima volta una SL può essere equipaggiata, a richiesta, di cambio automatico a quattro rapporti.

Golf GTI
Golf GTI

Da oltre trent’anni, con la sigla GTI la Volkswagen identifica grandi prestazioni e guidabilità esemplare e, nel rispetto di questa lunga tradizione, al Salone di Ginevra 2013 presenterà la Golf GTI settima generazione. L’icona sportiva della gamma Golf viene proposta per la prima volta con due livelli di potenza: 220 cavalli oppure 230 se si sceglie la GTI Performance. La coppia è sempre di 350 Nm. La 220 CV accelera da 0 a 100 km/h in 6,5 secondi e raggiunge 246 km/h, mentre per la Performance i valori diventano rispettivamente 6,4 secondi e 250 km/h.

A fine anno, invece, debutterà la Audi A3 Sportback g-tron con la quale la casa automobilistica tedesca compie un grande passo verso la mobilità sostenibile. La cinque porte compatta sarà alimentata ad e-gas, il carburante Audi a emissioni zero di CO2 che verrà prodotto nell’impianto “Power to Gas” di Werlte. Questa nuova automobile concilierà così in modo esemplare ecologia, economia e alta tecnologia.

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI