Aromaterapia: cos’è? Come si pratica?

Aromaterapia: che cos’è? Come si pratica? L’aromaterapia (ndr: guarda il video a metà pagina girato da Maria Ianniciello) è una disciplina molto antica che affonda le sue radici nell’antico Egitto e che sfrutta le proprietà delle piante, in modo particolare della parte più volatile della pianta, dell’essenza della pianta, dell’anima della pianta. Ogni olio essenziale ha le sue proprietà e agisce parallelamente su corpo e su psiche, perché nella visione psicosomatica ed olistica il corpo e la psiche sono un tutt’uno.

aromaterapia che cos'è
© Marzia Giacobbe – Fotolia.com

L’aromaterapia richiede delle conoscenze specifiche. Io ho unito un mix di tecniche. Partendo dall’olio essenziale scelto, lavoro con esercizi di arte terapia, movimento terapia, cromoterapia ma soprattutto lavoro sul respiro; è un metodo molto complesso che opera in modo sottile sulla persona. Se un soggetto, per esempio, ha problemi digestivi, è chiaro che avrà la tendenza a rimuginare. Ora, alleggerendo la mente, andiamo a lavorare tramite l’olfatto anche sullo stomaco e su tutto l’apparato gastrointestinale. Questo è un metodo olistico e qui apro una parentesi sull’Olismo. Che cos’è? L’Olismo ruota intorno ai principi dell’antica alchimia e, quindi, per avere una visione olistica, bisogna avere anche una forma mentis più umanistica e più elastica, che guarda all’uomo nella sua interezza. Di conseguenza l’essere umano è un microcosmo ad immagine del macrocosmo, cioè l’individuo viene visto nella sua totalità.

 

Nel momento in cui, in aromaterapia, uso un olio essenziale, prendo le caratteristiche di quella pianta e, quando scelgo un’essenza, devo tener conto delle peculiarità della pianta e del soggetto, perché non siamo tutti uguali. Faccio un esempio: molti addetti ai lavori suggeriscono lo zenzero per la gastrite. Io sono contraria perché la gastrite, in psicosomatica, non è altro che un fuoco interno; se io uso lo zenzero per questo tipo di problema non faccio altro che alimentarlo dato che sto usando una spezia dall’elevato potere riscaldante; pensate che in Medicina Tradizionale Cinese lo zenzero viene utilizzato in caso di raffreddamento e problemi respiratori. Lo zenzero potrebbe andare bene per il mal stomaco ma bisogna saper leggete il disagio, cioè comprendere che tipo di mal di stomaco la persona ha. Un individuo che ha parecchio fuoco interno (in psicosomatica lo stomaco viene visto come un grande laboratorio), prendendo una tisana di zenzero o un olio essenziale di zenzero non fa altro che alimentarlo. E non è raro che mi si dica: «Avevo bruciore di stomaco, ho preso lo stomaco ed è aumentato». La visione olistica non prescinde da questi aspetti; è attenta per esempio all’alternarsi delle stagioni ma anche  del giorno e della notte; ci sono certi cibi che è meglio mangiare a mezzogiorno ed altri che è preferibile assumere la sera. Insomma anche l’aromaterapia, da me praticata, tiene conto di questi fattori.

Maria Ianniciello, naturopata e giornalista pubblicista

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Maria Ianniciello

Maria Ianniciello
Fondatrice di Cultura & Culture. Giornalista, iscritta all'Ordine dei giornalisti della Campania. Naturopata in formazione presso l'Istituto Riza. Laureata in lettere con il massimo dei voti (vecchio ordinamento) presso la Seconda Università di Roma, lavora a tempo pieno da diversi anni nel giornalismo. Ha lavorato con quotidiani e televisioni dell'Irpinia e del Sannio: Valtelesinanews, Buongiorno Irpinia, Telenostra e Ottopagine. Ha collaborato con Paolo Filippi per il programma "Cordialmente" e con Radio Sì di Bruxelles. Dal dicembre 2010 al dicembre 2011 ha diretto la rivista a vocazione territoriale XD Magazine, che esce nelle province di Avellino e Benevento. A dicembre 2010 è uscito il suo primo romanzo "Conflitti" Tra il 2012 e il 2013 escono i primi due quaderni della serie: Le interviste di Maria Ianniciello. Il direttore di Cultura & Culture intervista Aldo Masullo e il fratello di Salvo D'Acquisto, Alessandro. Da gennaio 2016 è naturopata in formazione presso l'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica, presieduto da Raffaele Morelli. Su Cultura & Culture si occupa di benessere e naturopatia con un occhio sempre attento alla cultura. Pratica l'aromaterapia sia in gruppo che individualmente e fa consulti naturopatici.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI