Access Consciousness, i Bars cosa sono e come funzionano
14 aprile 2017
Maria Ianniciello (1154 articles)
Share

Access Consciousness, i Bars cosa sono e come funzionano

 

Si parla tanto di tecniche olistiche per ritrovare calma e benessere. Ma che cos’è Access Consciousness? E cosa sono i Bars? Risponde a queste e ad altre domande Manola Proietti, Facilitatore Bars. «Si tratta – ci dice – di un insieme di strumenti e processi verbali, progettati per avere più consapevolezza». In particolare i Bars sono la prima classe di Access. «Ci sono trentadue barre di energia che scorrono attraverso ed intorno alla testa: ci sono barre per la guarigione, per la creatività… per il sesso. Solo per citarne alcune», afferma Proietti.

Access Consciousness Bars width=

«I Bars immagazzinano tutti i componenti elettromagnetici di ogni pensiero, idea, credenza, considerazione che hai avuto su ogni cosa. Toccando questi punti sulla testa, la carica elettromagnetica viene sciolta e le barriere energetiche si dissolvono…hai più spazi per creare qualcosa di nuovo con strumenti molto più aggiornati». Cosa significa nella pratica e quali sono gli effetti di Access Consciousness, metodo creato in California da Gary Douglas circa venti anni fa? «I Bars agiscono in modo non cognitivo. Li ricevi quando sei pronto. Non ci sono effetti collaterali. Durante una seduta puoi dormire, parlare, stare in silenzio. La persona è distesa sul lettino e nel peggiore dei casi si è regalata un momento di serenità».

Manola Proietti ci spiega, inoltre, che i Bars si possono imparare partecipando ad una classe di un giorno, alla fine del quale si riceve un attestato. Non c’è bisogno di prerequisiti. «Mediante i Bars, dunque, si può accedere alla consapevolezza; è un modo diverso e formidabile di far funzionare le cose nella naturalezza, nella gioia e nella pace», conclude.

Maria Ianniciello

Maria Ianniciello

Direttore responsabile e coeditrice di Cultura & Culture. Giornalista, iscritta all'Ordine dei giornalisti della Campania. Naturopata in formazione presso l'Istituto Riza. Laureata in lettere con il massimo dei voti (vecchio ordinamento) presso la Seconda Università di Roma, lavora a tempo pieno da diversi anni nel giornalismo. Ha lavorato con quotidiani e televisioni dell'Irpinia e del Sannio: Valtelesinanews, Buongiorno Irpinia, Telenostra e Ottopagine. Ha collaborato con Paolo Filippi per il programma "Cordialmente" e con Radio Sì di Bruxelles. Dal dicembre 2010 al dicembre 2011 ha diretto la rivista a vocazione territoriale XD Magazine, che esce nelle province di Avellino e Benevento. A dicembre 2010 è uscito il suo primo romanzo "Conflitti" Tra il 2012 e il 2013 escono i primi due quaderni della serie: Le interviste di Maria Ianniciello. Il direttore di Cultura & Culture intervista Aldo Masullo e il fratello di Salvo D'Acquisto, Alessandro. Da gennaio 2016 è naturopata in formazione presso l'Istituto Riza. Presenta spettacoli vari (sfilate e concerti) e modera convegni. Su Cultura & Culture, oltre a occuparsi di libri, attualità e arte, è responsabile della sezione Cinema.

Commenti

Ancora nessun commento. Puoi essere il primo a commentare!

Scrivi un commento

Solo gli utenti registrati possono commentare.