Venezia, alla Settimana della Critica il film di Vivian Qu

 

SHUIYIN JIE (Trap Street)
SHUIYIN JIE (Trap Street)

A Venezia gran fermento per la 70. Mostra Internazionale d’arte cinematografica, alla quale parteciperanno grandi nomi del settima arte, sia italiani, sia internazionali. Nell’ambito di questo importante evento si svolge anche la Settimana Internazionale della Critica, giunta alla 28esima edizione. Il film Sorpresa in Concorso di quest’anno porta la firma di Vivian Qu che arriva a  Venezia con Shuyin Jie, una pellicola coinvolge e suggestiva sulla Cina che non conosciamo. Al centro della storia il giovane Li Qiuming che si innamora di una donna conosciuta per caso. La ricerca di costei lo conduce nei labirinti della burocrazia statale, facendoci conoscere un po’ più da vicino pecche e difetti dello Stato cinese. Il ragazzo è apprendista in una compagnia di impianti di sicurezza e mappature digitali. Il film (il titolo inglese è Trap Street) concorre per il Premio del pubblico RaroVideo (il vincitore si aggiundicherà 5mila euro) e per il Leone del Futuro – Premio Venezia Opera Prima “Luigi De Laurentiis”, al cui vincitore andranno 100mila dollari (suddivisi tra regista e produttore) messi a disposizione da Filmauro di Aurelio e Luigi De Laurentiis.

Alla Settimana Internazionale della Critica parteciperanno i seguenti film

  1. L’armeé du salut  con la regia di Abdellah Taïa
  2. Återtråffen di Anna Odell
  3. Las niñas quespe di Sebastián Sepúlveda
  4. Razredni Sovranik di Rok Biček
  5. White Shadow di Noaz Deshe
  6. Zoran, il mio nipote è scemo di Matteo Oletto
  7. L’arte della felicità di Alessandro Rak
  8. Las Analfabetas di Moisés Sepúlveda

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Carla Cesinali

Carla Cesinali
Carla Cesinali su Cultura & Culture si occupa di politica, di spettacoli, di arte.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI