11 dicembre 2012
Redazione (4050 articles)
Share

UN CONCERTO CONTRO LA FINE DEL MONDO

©Subbotina Anna – Fotolia.com

E’ stato battezzato il Concerto contro la fine del mondo. E andrà in scena proprio la sera di venerdì 21 dicembre 2012, e in replica sabato 22 alla stessa ora. Protagonista indiscusso della serata? Il tenore Piero Mazzocchetti che proporrà al pubblico del Teatro “Carlo Gesualdo” di Avellino il suo personale rimedio contro la Profezia dei Maya.

“Nessun dorma”, lo spettacolo del giovane tenore abruzzese, è un’esortazione a stare vigili, una sorta di rito apotropaico per scongiurare la Fine del Mondo che secondo le scritture Maya dovrebbe avvenire proprio il 21 dicembre 2012. Per l’occasione, il Teatro “Carlo Gesualdo” ha pensato di attivare una “Promozione da Fine del mondo”. Soltanto per chi si recherà ai botteghini di piazza Castello nella giornata di martedì 18 dicembre, dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20, il costo del biglietto per assistere al concerto di Piero Mazzocchetti avrà un prezzo eccezionale. Per accomodarsi comodamente in platea basteranno solo 18 euro anziché 35. Per chi invece sceglierà la galleria, il costo del ticket sarà di appena 14 euro invece che 28. Uno sconto pari al 50 per cento che il Teatro fa al suo pubblico per esorcizzare ulteriormente la profezia Maya e richiamare al “Carlo Gesualdo” di Avellino il pubblico delle grandi occasioni per un evento imperdibile. “Nessun dorma” è un viaggio nel mondo del crossover, tra la musica leggera e le più celebri arie della lirica, che ripercorrerà oltre 50 anni di storia della musica italiana ed internazionale. Dal successo sanremese “Schiavo d’amore” che lo fece conoscere al pubblico Italiano e gli valse il terzo posto nella kermesse canora più famosa d’Italia, a romanze come “Tu che m’hai preso il cuor”, da “Parlami d’amore Mariù”, a “Caruso” e “What a wonderful World”. Spaziando dal registro pop a quello operatic pop, l’artista nato a Pescara nel 1978, e diventato famoso prima in Germania insieme al grandissimo tenore Jose Carreras, il concerto di Piero Mazzocchetti sarà un omaggio alle musiche di Domenico Modugno e Astor Piazzolla per una serata che si preannuncia indimenticabile e soprattutto all’insegna dell’amore in musica.

 

Tags Musica
Redazione

Redazione

Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Commenti

Ancora nessun commento. Puoi essere il primo a commentare!

Scrivi un commento

Solo gli utenti registrati possono commentare.