Tre giorni di Festival a Varano

16Ancona- Da domani fino al 22, si alza il sipario sul Festival di Varano. Teatro per tutti i gusti.

In esclusiva, per i lettori di Cultura&Culture, segue l’ intervento del direttore artistico del Festival;

Orietta De Grandis: «Da nove anni portiamo il teatro popolare nella realtà anconetana. Per noi marchigiani, questo evento è la San Remo d’Ancona. Portiamo in scena un teatro comico. È un teatro d’evasione. Portiamo sul palco compagnie teatrali ben selezionate. Il nostro lavoro, mio e dei collaboratori, è quello di fare una scelta mirata, con l’obiettivo di raffigurare nelle nostre opere la vita quotidiana dello spettatore. Ciò che viviamo ogni giorno. Sono scene tratte dalle realtà che ci circondano, da Pesaro passando per Ascoli Piceno, fino a giungere a Macerata. Il nostro lavoro riesce bene – continua De Grandis – in quanto ogni edizione, per tutte le serate,riusciamo a riunire un numero non indifferente di persone amanti della teatralità. Il nostro lavoro è no profit. Il teatro è la nostra passione. Senza questo spirito d’amore la nostra terra morirebbe. Chiediamo pertanto aiuto alle amministrazioni per affiancarci nella gestione dei progetti».

Il Programma completo

Domani, martedì 20 agosto

Ore 18: Per Amo la Mole: Architetture corporee, umane testimonianze – Spazi Espositivi Hexperimenta; Mostra aperta fino al 21 agosto. Ingresso gratuito

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Ore 21: Dove siamo capitati. Presentazione del libro di Paolo Termentini, casa editrice Italic Pequod. Presso il Lazzabaretto l’Arci Ancona . Una serie di racconti di gente comune che si ritrova a fare i conti con la propria condizione tormentosa.

Ore 21.30: Per la rassegna cinematografica Tropocittà

  • Proiezione del film Ci vuole un gran fisico, al Canalone Cinema.
  • Proiezione del film La vita di Pi, all’arena Cinema Italia.

    index03
    ©Hexperimenta-Arci

 Mercoledì, 21 

Ore 21: Lazzabaretto Arci Ancona e il circolo naturalistico Il Pungitopo di Ancona presentano il libro di Tullio Bugari dal titolo “In bicicletta lungo la Linea Gotica. Sui sentieri della Seconda Guerra Mondiale con la staffetta della memoria“. Una raccolta delle immagini, dei ricordi e dei luoghi più suggestivi ripercorsi in bicicletta.

Ore 21.30: A Corte della Mole, l’associazione Museo Omero Sensi d’Estate propone il Duo Bucolico in concerto. Antonio Ramberti e Daniele Maggioli scrivono e improvvisano brani ispirati alle sproporzioni del linguaggio nato da qualche bicchiere di vino rosso. Una costante interazione col pubblico.

Ore 21.30: Canalone Cinema  proietta “Argo” il film di Ben Affleck

Degustazioni: ogni serata è dedicata all’arte del gelato di Paolo Brunelli

Giovedì, 22

Ore 22. Musica dal vivo. Electro-dub live set.  The natural dub cluster live 

Per i tre giorni, è aperto il concorso per la poesia in vernacolo marchigiana: Festival del Dialetto di Varano. 

info:  www.hexperimenta.org

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Romina Capone

Romina Capone
Romina Capone, Avellino. Dottoressa in Lettere e Filosofia presso l'Università degli Studi di Salerno. Laureata in materia di Linguaggio giornalistico, è giornalista pubblicista iscritta all'Ordine dei giornalisti della Campania. Nel 2008 fino al 2010 ha collaborato per il quotidiano provinciale "Ottopagine". Dal 2011 ad oggi scrive per il quotidiano nazionale "Il Mattino". Intermediatore culturale per la casa editrice Il Papavero di Donatella De Bartolomeis. Moderatrice di eventi e scrittrice. Per Cultura & Culture, è responsabile della sezione Cultura (Arte e libri).

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI