21 agosto 2012
Redazione (4056 articles)
Share

TORINO IN STILE LIBERTY

Grande Albergo Ausonia & Hungaria

Lo stile Liberty è il filo rosso che lega la mostra organizzata dall’ABCOnlus Torino e lo scenario che la ospiterà, il Grande Albergo Ausonia & Hungaria di Venezia Lido. L’hotel, dall’imponente facciata in maiolica policroma, è famoso in tutto mondo come capolavoro del Liberty, ed è proprio questa corrente artistica che si intende celebrare nella mostra “2 passi in Liberty Torino. Ri-letture contemporanee tra arte e storia”, che si svolgerà dal 31 agosto al 5 ottobre 2012. Con questa esposizione, l’ABCOnlus presenta ufficialmente la nuova filiale torinese diretta da Ernestina De Paola, project manager, varando in tale occasione il primo segmento del suo programma culturale. L’associazione infatti è volta alla promozione del patrimonio culturale e alla valorizzazione dei giovani artisti, risorsa umana da sostenere e incoraggiare come opportunità di crescita e di sviluppo.

Per presentarsi, ABCOnlus TORINO ha scelto Venezia, città in cui ha sede l’associazione ABCOnlus che ha promosso in Italia e all’estero l’evento “Italian Liberty”, al cui interno si inserisce la mostra “2 passi in Liberty per Torino”, che ha un’identità propria caratterizzata dall’incontro tra la rilettura storica e i linguaggi dell’arte contemporanea. Anche la scelta della sede espositiva, le sale storiche del Grande Albergo Ausonia & Hungaria caratterizzate dalla preziosità degli arredi, esprime appieno la mission del progetto, che intende valorizzare le bellezze del patrimonio artistico e naturalistico italiano.

La mostra itinerante è frutto di un lavoro pluriennale che parte dall’esplorazione del Liberty nei suoi aspetti noti e sconosciuti con attenzione all’ecosostenibilità dei materiali utilizzati per l’intera produzione. Due i punti focali di elaborazione: l’accento su un aspetto del patrimonio torinese meno noto rappresentato dal Liberty e il messaggio di innovazione, spirito positivo e di ricerca contenuto nella filosofia del Liberty stesso, concretizzatasi a Torino attraverso una diffusione capillare in campo architettonico e urbanistico che rendono la città un pregevole esempio Liberty.

Sei gli artisti che esporranno a Venezia Lido:  Erika Dardano, Jessica Dardano, Chiara Miola, Danilo Monateri e Greta Staltari, tutti giovani talentuosi professionalmente impegnati nel mondo dell’arte. Dalla collaborazione tra i cinque artisti visuali e il musicista e compositore di Heavy Metal, Richard Soffietti, scaturisce “Libero ma inquieto”, una performance musicale da fruire come  un’opera sonora. Caratteristica della mostra itinerante sarà quella di proporre ad ogni tappa un artista esterno al Gruppo, in questo caso Andrea Spezziali,  ideatore di Romagna Liberty .

“2 Passi in Liberty Torino” è concepito come un corale site specific, il cui allestimento è curato dall’intero team. Propone una preview composta da una serie di pezzi selezionati e adattati agli spazi del Grande Albergo Ausonia & Hungaria, e espone opere di pittura, scultura, installazione, fotografia. I lavori osservano ed esplorano i valori e la filosofia di uno straordinario momento storico, quello Liberty, ma elaborandone l’essenza, trovano una libertà poetico-espressiva inedita e sperimentale del tutto attuale, al cui interno si possono individuare molteplici ottiche di lettura.

La mostra sarà rappresentata anche a Marostica nell’ambito dell’esposizione  dedicata a Mirko Vucetich, mentre dal 18 al 21 ottobre 2012 sarà ospitata al salone “SAIE – Ricostruiamo l’Italia” a Bologna, per poi toccare successivamente luoghi Liberty italiani e stranieri. Il giorno successivo ad ogni vernissage, gli artisti realizzeranno una serie di schizzi della città che ospita la mostra, creando cahiers de voyage: testimonianza della tappa toccata, e materiale che andrà ad aggiungersi a quelli espositivi negli step successivi.

Redazione

Redazione

Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Commenti

Ancora nessun commento. Puoi essere il primo a commentare!

Scrivi un commento

Solo gli utenti registrati possono commentare.