SU RAI1 I VINCITORI DEL PREMIO LUCHETTA. CONDUCE MASSIMO GILETTI

Massimo Giletti e Fergal Keane

L’informazione va in onda da Trieste: giovedì 19 luglio su Rai1 in seconda serata (ore 23.30 circa), appuntamento con il Premio Giornalistico Internazionale Marco Luchetta e con la Serata “I Nostri Angeli”, presentata da Massimo Giletti, che riporterà in primo piano sul piccolo schermo l’attualità degli eventi sanguinosi in Siria, della rivolta in Libia, dei detenuti bambini in Sierra Leone e nel Sud-Sudan, temi portanti dei reportage vincitori dell’edizione 2012.

Primo fra tutti Fergal Keane, il noto reporter della BBC che ha documentato i casi di centinaia di bambini assassinati in Siria dal marzo 2011 aggiudicandosi la sezione TV del Premio Luchetta, promosso dalla Fondazione Luchetta, Ota, D’Angelo, Hrovatin con la RAI, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana. O come il reporter del quotidiano El Pais, Jose’ Miguel Calatayud, che ha vinto la sezione Dario D’Angelo, riservata alla migliore corrispondenza internazionale, testimoniando il caso del giovanissimo Alphonse Kanyi, condannato a morte nel Sud Sudan senza alcuna prova. Ancora, vincitore della sezione quotidiani/periodici è il reportage di Giancarlo Oliani della Gazzetta di Mantova, ‘Non rubateci i sogni. Viaggio fra i bambini della Taranto dei veleni’, per la sezione Alessandro Ota dedicata alle migliori riprese televisive il vincitore e’ Elio Colavolpe dell’Agenzia Emblema con le immagini diffuse dal Tg3-Agenda del Mondo sulla battaglia di Tripoli nei giorni della caduta di Gheddafi. Infine, per la sezione Miran Hrovatin dedicata alla migliore immagine fotografica ha vinto lo scatto di Alessandro Grassani, freelance per Alternatives Internationales, sui pastori mongoli in fuga dal grande inverno, verso la sovrappopolata Ulan Bator.

E va al Telefono Azzurro, nei 25 anni dalla sua istituzione, il Premio Speciale Luchetta 2012: il riconoscimento sara’ consegnato domani sera al fondatore e presidente di Telefono Azzurro, Ernesto Caffo, in un ideale gemellaggio per l’impegno a favore dell’infanzia con la fondazione Luchetta OTA d’Angelo Hrovatin Onlus per i bambini vittime della guerra. Fra gli ospiti musicali della Serata “I Nostri Angeli” il pubblico ritroverà uno dei più noti protagonisti della nuova scena cantautorale italiana, Giuseppe Povia, e ci saranno anche due voci eccezionali della scena musicale italiana e internazionale: le cantanti Nair, interprete con straordinaria vocalità di quattro ottave, e Desirée Capaldo, ribattezzata la “Sarah Brightman italiana” per la voce cristallina e flautata tipica del soprano leggero, capace di alternare l’impostazione lirica a quella pop. Info www.premioluchetta.it www.fondazioneluchetta.org

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI