Roma, il Teatro Studio Uno presenta la nuova stagione

Una scena tratta da: "Incepe"
Una scena tratta da: “Incepe”

La promozione delle realtà innovative della Capitale è ancora l’attività principale del Teatro Studio Uno di Roma che, anche quest’anno, si conferma, la Casa Romana del Teatro Indipendente.  Con un cartellone fitto di spettacoli e opere di oltre 20 compagnie, il teatro, gestito per il quinto anno dall’Associazione Culturale “La Cattiva Strada”, affiancherà a realtà già consolidate, gruppi di recente formazione per una stagione 2013-2014 che si prospetta assolutamente interessante. La programmazione del teatro soddisferà, qui, le grandi aspettative di un pubblico  che, anno dopo anno, si mostra sempre più attento alla ricerca e alle avanguardie sperimentali al passo con la scena artistica contemporanea.

Ad inaugurare la stagione di quella che ormai è una vera e propria fucina di idee ed ispirazioni, è stato lo spettacolo- performance “Incepe” della compagnia Amaranta/Ormafluens tenutosi lo scorso 10 ottobre mentre il 9 e 10 novembre la compagnia barese Fatti d’arte presenterà sia “Manuale Distruzione”, vincitore del Premio della Critica Periodico Italiano Magazine, sia l’opera inedita intitolata “Tutto sui tacchi di tutti”. Forte di una stretta sinergia in collaborazione con il Roma Fringe Festival, il teatro Studio Uno presenterà una serie di  proposte originali. Tra le più interessanti della stagione c’è  il progetto indipendente di Performing Arts intitolato “Radicanto”, incentrato sulle possibili  interconnessioni tra diversi linguaggi artistici attraverso cinque eventi speciali: Francesco Leineri, ideatore e organizzatore del progetto, duetterà di volta in volta con Sergio Schifano, chitarrista (18 dicembre), Elisa Galluci, attrice (26 febbraio), Francesco Gusella, pittore (30 aprile), e Francesco Crapanzano, film maker (14 giugno). Altra novità della stagione saranno le Residenze Temporanee. Il progetto si svilupperà attraverso la produzione di sei spettacoli originali di 6 compagnie: la prima sarà  “Criminal” della compagnia Pricopompo Teatro.  A seguire,  dal 14 al 26 gennaio “ Le Elettra”: uno studio sul mito e sui diversi modi di essere Elettra, un personaggio martoriato dall’impotenza dell’azione. “UnDìVERSO” , in scena dall’11 al 23 febbraio, con la regia di Francesca Romana Verzaro sarà un’indagine sulle infinite possibilità di scelta dell’uomo mentre la Compagnia Produzioni Nostrane presenterà, dall’ 11 al 23 marzo, lo spettacolo intitolato “In principio fu D.M.” con la regia di Giovan Bartolo Botta. A chiudere il ricco cartellone lo spettacolo “Doris Every Day”, della compagnia DoveComeQuando, in programma dall’1 al 13 aprile e il viaggio onirico dei due puppets della Compagnia Teatrino del Grano e Arteattiva, la quale sarà in scena dall’1 all’ 11 maggio.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Raffaella Sbrescia

Raffaella Sbrescia
Raffaella Sbrescia è una giornalista iscritta all'ordine dei Giornalisti della Campania dal 2010 e blogger per il blog musicale "Ritratti di note". Dopo la laurea triennale in Lingue, culture e letterature dell'Europa e delle Americhe ha conseguito la laurea magistrale in Lingue e Comunicazione Interculturale in Area Euromediterranea presso l'Università degli Studi di Napoli l'Orientale con il massimo dei voti. Da sempre interessata al mondo della musica, dell'antropologia, dei viaggi e della letteratura, per Cultura & Culture è responsabile della sezione eventi e spettacoli.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI