L’Oscar a “La grande bellezza”? Il film di Sorrentino è “universale”

La-grande-bellezza-Film-2013-di-Paolo-Sorrentino1“La grande bellezza” vince l’Oscar per il miglior film straniero. Paolo Sorrentino, visibilmente emozionato sul palco del Dolby Theatre, ha ringraziato la sua famiglia, Fellini, Scorsese e Maradona, le città di Napoli e Roma nonché Toni Servillo, che era accanto a lui per ritirare la statuetta. Una grande soddisfazione, dunque, per l’Italia che con “La grande bellezza” è alla sua ventottesima nomination e al suo tredicesimo Oscar, battendo così i cugini francesi che di statuette ne hanno ricevute dodici. Prima di Sorrentino, a ricevere il prestigioso Premio dell’Academy nomi come Roberto Benigni con “La vita è bella” che nel 1999 ricevette altre due statuette, oltre a quella per il miglior film straniero, e Giuseppe Tornatore con “Cinema Paradiso”, senza dimenticare Vittorio De Sica, che fu premiato nel secondo dopoguerra addirittura con quattro statuette, Federico Fellini ed Elio Petri. Il Cinema italiano è stato ed è tuttora, come dimostrano i risultati ottenuti da La grande bellezza, sinonimo di eccellenza e di estro artistico. Grandi registi, come Bertolucci, attori del calibro di Anna Magnani, Sofia Loren e Marcello Mastroianni, musicisti, scenografi e costumisti hanno dato lustro, con le loro performance artistiche, all’Italia portando a Hollywood film e interpretazioni eccellenti.

la grande bellezza

“La grande bellezza”, come avevamo già rilevato in un altro articolo, è una pellicola che mette in evidenza non solo le straordinari doti interpretative di Toni Servillo, nel ruolo Jep Gambardella, un giornalista ormai disilluso che vive in una Roma disincantata, ma anche un Paese in decadenza che è ancorato a un passato illustre, dal quale non riesce a uscire per innovarsi e migliorare. Il regista partenopeo non ha girato il film con l’intenzione di raccontare Roma, bensì di descrivere il momento attuale di una Nazione che vive di luce riflessa. Paolo Sorrentino aveva spiegato in un’intervista rilasciata a Cultura & Culture a Bologna che il suo film parla di sentimenti: «L’attore protagonista s’interroga sul tempo che scorre e su come sarebbe stata la sua vita se avesse fatto scelte diverse», disse in quell’occasione il regista napoletano. Insomma, ancora una volta l’Academy premia una pellicola che racconta un’epoca di crisi d’identità, la quale non interessa e coinvolge solo l’Italia ma tutto l’Occidente.

Auguri a Sorrentino, al cast de “La grande bellezza” e a Medusa Film per questo risultato conseguito.

 

Commenti

commenti

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Autore dell'articolo: Maria Ianniciello

Maria Ianniciello
Mi chiamo Maria Ianniciello (o meglio Maria Carmela Ianniciello). Carmela spesso lo perdo per strada. Ho una laurea in Lettere e sono giornalista dal 2007 (sono iscritta nell'elenco dei pubblicisti). Dopo una lunga gavetta giornalistica in televisioni e giornali irpini sia online che affline, curo dal 2008 il portale www.culturaeculture.it, da me fondato. In Cultura & Culture dal 2012 al 2018 ho coordinato redattori da ogni angolo d'Italia e mi sono occupata di cinema, libri, lifesyle, attulità e benessere. E` stata una grande esprienza umana e professionale. Poi una piccola pausa e la ripresa delle pubblicazioni il 19 agosto 2019. A gennaio 2016 mi sono iscritta alla Scuola di Naturopatia dell'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica diplomandomi nel dicembre 2018. Da aprile a giugno ho frequentato il Master in Psicosomatica sempre presso l'Istituto Riza. Nel frattempo ho avuto un bambino di nome Emanuele. Sono sposata con Carmine e amo la mia famiglia per la quale farei follie. Come farei follie per questo lavoro (il giornalismo intendo) che adoro. La Scuola di Naturopatia mi ha permesso di ritrovare me stessa, i miei tempi, la mia vita. Mi ha fatto scoprire il dono della maternità e della femminilità. Oggi sono una persona più completa e più equilibrata. Ma sempre in costante evoluzione. Oggi mi dedico come giornalista ai libri e al cinema in Cultura & Culture e sul mio canale YouTube (Marica Movie and Books). Curo la rubrica Bimbi al cinema sul blog Ricomincio da quattro di Adriana Fusè.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI