31 agosto 2012
Redazione (4050 articles)
Share

MUSICA PROTAGONISTA ALLA NOTTE DELLA CULTURA

Michele Sambin

Non solo la letteratura alla Notte della cultura di Galatina, Lecce, che tra i protagonisti avrà anche la musica a partire dal progetto “Standing pianos” che prevede la presenza di 5 pianoforti sparsi per il centro storico della città, liberi di essere suonati, toccati, osservati dai passanti. La musica farà da sottofondo anche alcuni reading e presentazioni di libri.

Presso il Palazzo della Cultura per le  21.30 andrà in scena Massimiliano Martines con il suo spettacolo “Meccanismo Estetico tratto dall’omonino album di Massimiliano Martines. Un lavoro fortunato prima ancora della sua uscita ufficiale. Su via Vittorio Emanuele alle 21.00 si potrà assistere al reading musicale a cura di Artò Teatro con Roberta Viva al violino e Francesco Perrone ai testi e alle 23.00 il progetto musicale di punta della serata il “Polymorphic Jazz” di Michele Sambin, Emanuele Coluccia e Roberto Gagliardi. Tre sassofonisti, polistrumentisti e artisti visuali, in una performance che, partendo dai tre strumenti ad ancia, si apre, come un fiore dai mille petali e mille colori. Le mani e le bocche si muovono e si staccano dai sassofoni per andare al altri strumenti, ad altri suoni. Nell’atrio del municipio la casa editrice Anima Mundi che alle 21:00 presenterà in prima nazionale il cd “Mesimér” di Admir Shkurtaj. Alle  21:30 a seguire il concerto per piano solo di Shkurtaj. Un lavoro intenso, profondo, accurato, in cui il pianista e compositore albanese, salentino d’adozione da ormai un ventennio, abbraccia, stringe e stropiccia le melodie e i ritmi della musica tradizionale salentina.

Dalle 21.30 in via Orsini il progetto musicale “You Must believe in Jazz” di Mauro Tre e Antonio Vantaggiato. Antonio Vantaggiato suona il contrabbasso e ha un amore smisurato per Bill Evans e per il suo contrabbassista più rappresentativo, Scott La Faro. Un’autentica promessa della scena jazzistica italiana. Con il pianista Mauro Tre interpreteranno il repertorio evansiano, nella sua forma più intimista, il duo piano/contrabbasso. Alle 22.30 in via Lillo il Jam Reading di Francesco Faraone e Matteo Luceri.  A chiudere la serata sul salottino allestito per le presentazioni letterarie ci sarà il menestrello salentino Mino De Santis che in questi ultimi giorni è arrivato alla ribalta nazionale ricevendo segnalazioni importanti da partire da Vincenzo Mollica sino a Radio Rai 3, la rubrica Billy del Tg1, e Tg 2 Mizar.

Redazione

Redazione

Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Commenti

Ancora nessun commento. Puoi essere il primo a commentare!

Scrivi un commento

Solo gli utenti registrati possono commentare.