12 luglio 2012
Redazione (4050 articles)
Share

MUSICA D’AUTORE AL PARCO BADEN POWELL

©Lamio - Fotolia.com

“Vi Terremo al Baden Powell”: questo il nome  scelto per la tre giorni di concerti gratuiti in programma a Milano il 13, 20 e 21 luglio, a partire dalle 22.00, presso il parco Baden Powell tra Ripa di Porta Ticinese, via Argelati, via Autari, via Barsanti e via Lombardini. Tre imperdibili concerti per scoprire la nuova musica d’autore che si sta affermando nel panorama musicale cittadino e nazionale. La manifestazione è realizzata da “Il Terzo Orecchio”, in collaborazione con l’Associazione culturale Spazio Concept e, nei mesi estivi, andrà ad animare l’intera zona Navigli nell’ambito delle iniziative della Verdestate di Milano organizzate dall’assessorato al Commercio, Attività Produttive e Turismo del Comune di Milano.

«Grazie a manifestazioni come questa abbiamo voluto vivacizzare Milano durante tutto il periodo estivo, invitando i milanesi a scoprire e a riappropriarsi degli spazi urbani, sia in centro sia in periferia, affinché tornino a essere protagonisti della vita della città», commenta l’iniziativa l’assessore al Turismo Franco D’Alfonso.

Giusto prologo alla manifestazione sarà il terzo appuntamento con i ‘giovedì nei parchi’ della Verdestate che, domani 12 luglio, farà tappa in largo Marinai d’Italia con l’esibizione della  Civica Orchestra di Fiati alle ore 18.00.

La manifestazione prenderà il via venerdì 13 luglio, alle ore 22.00, con le esibizioni di Pietro Paletti, bassista e voce dei THE R’S che, con la sua musica, lascia solo apparentemente l’attitudine internazionale per ritornare nell’alveo di un cantautorato italiano intimo, familiare. A seguire Marco Levi, l’affascinante cantautore milanese che suonerà con la chitarra le sue composizioni meno conosciute dal grande pubblico. Infine, sarà la volta dei Damarà, in un mescolarsi di atmosfere acustiche vestite in rock e danzanti funk, musica tutta da ballare, sentire per credere.

Venerdì 20 luglio, sempre alle 22.00, sarà la volta delle inedite sonorità proposte da L’Officina Della Camomilla. A seguire le esibizioni del giovane M’ALE tra intimismo e sguardi sul mondo.

Sabato 21 luglio sarà la volta di Carlot-ta e della sua musica: costruita attorno a un pianismo classicheggiante ma energico e a un uso creativo dello strumento voce, si propone come sintesi di un songwriting complesso, formale e di un puro spirito pop. Subito dopo la performance di Gianluca De Rubertis in cui l’autore gioca con le parole che si fanno donna, con le donne che si fanno amore e con gli amori che si fanno parole. A chiudere la serata le note e il piano di Niccolò Lavelli, che fonde l’eleganza cantautorale e la volontà di spingersi oltre i confini della tradizione alla ricerca di suoni inediti e nuove atmosfere. (Nella foto Palazzo Sforzesco a Milano – ©Lamio – Fotolia.com)

Redazione

Redazione

Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Commenti

Ancora nessun commento. Puoi essere il primo a commentare!

Scrivi un commento

Solo gli utenti registrati possono commentare.