Milano, al Piccolo i giovani di San Patrignano con Amleto

amleto-e-passato-di-qui--400x320Il mese di ottobre del Piccolo Teatro Studio Melato si chiude con una versione molto particolare dell’ “Amleto” di Shakespeare. Con un doppio appuntamento, previsto per il 29 e 30 ottobre, i giovani della Comunità di San Patrignano daranno nuova vita al capolavoro del grande drammaturgo inglese. La tragedia shakespeariana sarà, infatti, completamente riadattata dal regista Pietro Conversano: i cinque atti che compongono l’opera saranno trasposti in un unico tempo per coro e soli nel progetto intitolato “Amleto è passato di qui”. Sul palco ci saranno i giovani attori del laboratorio teatrale nato all’interno della Comunità di San Patrignano, in qualità di parte integrante di un percorso terapeutico. Partendo proprio da un contesto che vive di domande e risposte come quello della comunità, Pietro Conversano sceglie un ‘opera controversa, in grado di rispecchiarsi con le esperienze di vita vissuta e di dolore di un gruppo di ragazzi che ogni giorno combattono con loro stessi per trovare un nuovo percorso esistenziale. La preparazione dello spettacolo è stata molto intensa, con prove durate anche cinque ore di seguito ma la cosa davvero interessante è che ciascuno dei ragazzi coinvolti nel progetto si è impegnato fino in fondo, credendoci. Tutto, nello spettacolo, sarà frutto del lavoro dei ragazzi della comunità per cui “Amleto è passato di qui” non è semplicemente uno spettacolo ma un esempio in grado di trasmettere un forte messaggio di speranza e prevenzione contro ogni tipo di dipendenza.

Informazioni e prenotazioni 848800304 – www.piccoloteatro.org

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Raffaella Sbrescia

Raffaella Sbrescia
Raffaella Sbrescia è una giornalista iscritta all'ordine dei Giornalisti della Campania dal 2010 e blogger per il blog musicale "Ritratti di note". Dopo la laurea triennale in Lingue, culture e letterature dell'Europa e delle Americhe ha conseguito la laurea magistrale in Lingue e Comunicazione Interculturale in Area Euromediterranea presso l'Università degli Studi di Napoli l'Orientale con il massimo dei voti. Da sempre interessata al mondo della musica, dell'antropologia, dei viaggi e della letteratura, per Cultura & Culture è responsabile della sezione eventi e spettacoli.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI