11 aprile 2012
Maria Ianniciello (1257 articles)
Share

Massimiliano Finazzer Flory al Piccolo Teatro di Milano


Massimiliano Finazzer Flory arriva al Piccolo Teatro con il suo Il tempo di Gustav Mahler, in scena allo Studio Expo per tre recite, da giovedì 26 a sabato 28 aprile 2012.
L’originale antologia di brani, tra i quali lettere dello stesso Mahler, è recitata da Massimiliano Finazzer Flory e accompagnata da suggestioni tratte dalle sinfonie e dai lieder, sui quali prendono forma le coreografie di Gilda Gelati, prima ballerina del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala di Milano.
Alle atmosfere musicali al pianoforte si accompagnano le esecuzioni con la tromba di Gianni Dallaturca.
Il tempo di Gustav Mahler, con la partecipazione di Quirino Principe, filosofo della musica e uno tra i massimi esperti del grande compositore, ripercorre la sua biografia attraverso il corpus delle lettere e altri scritti, soffermandosi sui temi dell’eros, della morte, della religione, della crisi di Vienna e del mondo mitteleuropeo, del rapporto tra la musica e la filosofia del tempo in uno dei periodi più decisivi e complessi della nascente modernità.
Spiega Finazzer Flory: “Con un’illuminazione profetica Gustav Mahler affermava che sarebbe venuto un tempo in cui i viventi si sarebbero accorti di essere rappresentati, descritti e identificati dalla sua musica e avrebbero capito che essa è in loro da sempre. E questo è il suo tempo. Lo spettacolo” aggiunge Finazzer Flory, “ruota intorno a due figure: un uomo solitario che vaga per l’universo e il bambino abbandonato in attesa del padre, entrambi alla ricerca di una Natura perduta di cui abbiamo bisogno. In scena il volto di Mahler e una duplice voce: la voce di un uomo che ha profondamente sofferto senza patria, straniero talora perfino a se stesso, sempre irrequieto e con il timore di lasciare incompiuta la sua opera  – e dunque porta in causa il rapporto con le sue origini – ma anche quella di un uomo che attraverso la musica soddisfa la propria libertà interiore alla ricerca di un Dio dell’Amore”.

 

LA SCHEDA DELLO SPETTACOLO

Piccolo Teatro Studio Expo (via Rivoli 6 – M2 Lanza), dal 26 al 28 aprile 2012


Il tempo di Gustav Mahler
di e con Massimiliano Finazzer Flory, voce recitante
con la partecipazione di Quirino Principe, pianoforte e voce narrante
coreografie di e con Gilda Gelati, danza
interventi musicali alla tromba con Gianni Dallaturca, musica

Orari: giovedì 26 e venerdì 27 aprile ore 20.30; sabato 28 aprile ore 19:30
Durata: un’ora e 30 minuti senza intervallo
Prezzi: platea 25 euro, balconata 22 euro – Prezzi speciali su www.piccolocard.it
Informazioni e prenotazioni 848800304 – www.piccoloteatro.org




11 aprile 2012, ore 11.45
Maria Ianniciello

Maria Ianniciello

Direttore responsabile e coeditrice di Cultura & Culture. Giornalista, iscritta all'Ordine dei giornalisti della Campania. Naturopata in formazione presso l'Istituto Riza. Laureata in lettere con il massimo dei voti (vecchio ordinamento) presso la Seconda Università di Roma, lavora a tempo pieno da diversi anni nel giornalismo. Ha lavorato con quotidiani e televisioni dell'Irpinia e del Sannio: Valtelesinanews, Buongiorno Irpinia, Telenostra e Ottopagine. Ha collaborato con Paolo Filippi per il programma "Cordialmente" e con Radio Sì di Bruxelles. Dal dicembre 2010 al dicembre 2011 ha diretto la rivista a vocazione territoriale XD Magazine, che esce nelle province di Avellino e Benevento. A dicembre 2010 è uscito il suo primo romanzo "Conflitti" Tra il 2012 e il 2013 escono i primi due quaderni della serie: Le interviste di Maria Ianniciello. Il direttore di Cultura & Culture intervista Aldo Masullo e il fratello di Salvo D'Acquisto, Alessandro. Da gennaio 2016 è naturopata in formazione presso l'Istituto Riza. Presenta spettacoli vari (sfilate e concerti) e modera convegni. Su Cultura & Culture, oltre a occuparsi di libri, attualità e arte, è responsabile della sezione Cinema.

Commenti

Ancora nessun commento. Puoi essere il primo a commentare!

Scrivi un commento

Solo gli utenti registrati possono commentare.