29 luglio 2012
Piera Vincenti (230 articles)
Share

LONDRA 2012: PODIO AZZURRO NELLA SCHERMA, L’ORO VA A ELISA DI FRANCISCA

Il podio azzurro nella scherma

Cinque medaglie in un solo giorno: l’Italia non era mai partita così bene alle Olimpiadi. Gran parte del merito è del Dream Team della scherma, capace di colorare di azzurro tutto il podio. Sul gradino più alto non c’era Valentina Vezzali, come avvenuto nelle tre precedenti edizioni, ma Elisa Di Francisca, che ha battuto in finale l’amica e connazionale Arianna Errigo, che a suo volta aveva eliminato la Vezzali in semifinale. Valentina, sempre vincente e combattiva, lascia lo scettro alle sue degne eredi, più giovani e con una carriera tutta da costruire.

Oro, argento e bronzo tutti in una volta era capitato soltanto in altre due occasioni, olimpiadi invernali comprese, sempre grazie alla scherma, alla spada. Il fioretto femminile aveva, invece, centrato la tripletta tre volte negli ultimi sei mondiali: 2006, 2007 e 2010. Se la finale ha regalato due medagli prestigiose, è stata avara di emozioni, con tanta tecnica e poche urla. Una gara al cardiopalma, tutta in salita, è stata quella di Valentina Vezzali che si è trovata di fronte la nordcoreana Nam, sempre battuta dalle italiane. Questa volta la ragazza asiatica pensava che la gara sarebbe finita in modo diverso, grazie al notevole vantaggio accumulato, ma l’esperienza e la sete di vittorie ha fatto rialzare la testa alla Vezzali, protagonista di una rimonta tutta cuore e gambe. Con una squadra così, le avversarie già tremano in vista della gara a squadre, giovedì 2 agosto.

La prima medaglia di giornata è arrivata con Luca Tesconi, che ha conquistato l’argento nella pistola ad aria compressa da 10 metri. L’italiano è secondo alle spalle solo di un coreano, seconda medaglia della storia nelle prove indoor nelle discipline di sparo per gli azzurri. L’arco invece vale la medaglia d’oro a squadre: battuti gli USA in una finale thrilling nel tiro con l’arco con Galiazzo, Frangilli e Nespoli, quasi lo stesso trio che nel 2008 a Pechino aveva conquistato l’argento.

Oggi altra giornata tutta al femminile, che fa ben sperare per qualche altra medaglia: la Pellegrini nei 400 stile libero, la coppia Cagnotto-Dallapé nel trampolino da 3 metri sincro, la Bronzini nel ciclismo e la Cainero nel tiro a volo hanno la possibilità di rimpolpare il medagliare azzurro. Tantissimi gli italiani in gara nel nuoto, che puntano a medaglie e a piazzamenti, ma è anche il turno degli sciabolisti, del tiro con l’arco femminile e del judo.

Piera Vincenti

Piera Vincenti

Piera Vincenti

Piera Vincenti è giornalista e copywriter. Si occupa di comunicazione aziendale e pubblica e collabora alla realizzazione di siti web. Laureata in Sociologia, ha conseguito la laurea specialistica nel 2010 dopo aver ottenuto la laurea triennale in Scienze della Comunicazione.

Commenti

Ancora nessun commento. Puoi essere il primo a commentare!

Scrivi un commento

Solo gli utenti registrati possono commentare.